Coincidere con qualcuno è meraviglioso, però “connettersi” è magico

Coincidere con qualcuno è facile, lo facciamo spesso e con decine di persone ogni giorno. Tuttavia, ciò che realmente è magico è arrivare a “connettersi”, è scontrarsi con la mente ed il cuore di qualcuno e scoprire improvvisamente come sono in armonia i nostri mondi; è come vedere una galassia dove gli altri vedono solo una pozzanghera di pioggia, o come le nostre risate scoppiano allo stesso tempo e per le stesse ragioni.

Spesso, ci immedesimiamo nei personaggi di racconti fantastici ma non immaginiamo nemmeno che la stessa vita racchiude in sé processi ancora più incredibili, più magici e persino sconosciuti. Immaginiamo quanto sia incredibile la connessione tra due persone che, senza conoscersi, si incontrano in un preciso momento e luogo e rimangono attratte l’una dall’altra.

Designed by Freepik

Non si sta parlando solo del processo dell’innamoramento, parliamo anche di quel magico frangente in cui si costruiscono le basi delle amicizie più forti e durature; quelle che non conoscono né tempo né distanza, ma sono complici, armoniose, quelle in cui c’è affetto e preoccupazione reciproca, quelle in cui l’amore è sincero.

Le persone si connettono come lo fanno alcuni atomi, come lo fa la Luna quando attrae l’acqua degli oceani e provoca le maree. Forse la vita è proprio questo, è lasciare che il grande legame che ci unisce a certe persone ci porti ad un punto di destinazione, è formare parte di un processo di crescita che ci permette di imparare, condividere, aiutare ed essere aiutati, lasciando un’impronta emotiva indelebile sia nel nostro cuore che in quello degli altri.

Le leggi dell’attrazione nell’amicizia

Anna e Giulia si sono conosciute all’università. Durante una lezione di comunicazione audiovisiva il professore proiettò un video di “Monty Python” che fece ridere tutti gli studenti presenti per alcuni secondi. Tuttavia, quando la maggior parte della classe smise di ridere e tutti si ricomposero in un rigoroso silenzio, Giulia continuò a ridere senza potersi fermare. Quando Anna la sentì, non poté trattenere una sonora risata. Questo fatto ha segnato l’inizio della loro amicizia. Una grande amicizia.

Esiste un aspetto che è bene conoscere e che risulta estremamente curioso.

L’amicizia nasconde processi molto più complessi di quelli che determinano la semplice attrazione in una coppia, in quanto esistono una serie di leggi e dinamiche psicologiche.

L’autorivelazione

Le amicizie più autentiche non si basano solamente sulla condivisione di interessi comuni, sull’avere gli stessi gusti o gli stessi valori. Inoltre, nemmeno il fatto di divertirsi insieme determina la forza e l’importanza di un’amicizia.

Gli esperti in psicologia sociale sanno che esiste un punto di svolta che determina se un’amicizia può durare oppure no. Parliamo dell’autorivelazione. Ogni persona ha bisogno di condividere le proprie preoccupazioni ed i propri timori con le altre persone per ottenere un appoggio, per sentire questa intimità e questa complicità che risultano essere terapeutiche.

Nel momento in cui riveliamo una confidenza ad un’altra persona e questa, a sua volta, è capace di custodirla, di proteggerla e di supportarci, la magia ha inizio. Quando questa amicizia ci apre il suo cuore e ci offre anche le proprie confidenze, questa magia si perpetua.

Potrebbe interessarti:
Back to top button