Io non aiuto mia moglie

Era un giorno come tutti gli altri; un mio amico venne a casa a trovarmi; finito di cenare ci mettemmo a discutere dei piccoli problemi della vita quotidiana: bollette, affitto, cose da comprare per arredare la casa e forse scappò anche qualcosa sulla possibilità di acquistare un’auto nuova; insomma la serata che stavo passando era come tutte le altre, tranquilla.

Ciò che a me appare normale per gli altri non lo è

Ad un certo punto (erano le 10 di sera all’incirca) fermai per un istante la chiacchierata per andare a lavare le poche stoviglie che avevamo usato (tanto ci avrei messo 5 minuti si e no); mentre presi la spugnetta ed il sapone non feci a meno di constatare che l’espressione del mio ospite trasudava un qualcosa di strano; ovviamente chiesi cosa stesse succedendo ma lui mi rispose che me lo avrebbe detto appena avrei finito di pulire.

Quando finii e mi misi a sedere mi confidò che era un po’ sorpreso dal mio atteggiamento: a detta sua sono stato molto altruista nei confronti di mia moglie per il semplice fatto di aver lavato al posto suo, le sue parole esatte furono “ma aiuti sempre tua moglie?” Mai domanda più semplice poteva farmi, ovviamente risposi di no.

E allora quello che hai fatto cos’era?”  Quando mi fece questa domanda venni preso d’assalto da un fiume in piena, la rabbia e l’incredulità scorreva forte in me, era arrivato il momento di fare un bel discorso.

 

Quello che ho fatto oggi non è nient’altro che una semplice faccenda di casa ed il fatto che mi occupi giornalmente di queste cose non vuol dire affatto che io stia aiutando mia moglie:

Quando io pulisco la casa non sto aiutando mia moglie dato che ci abito anche io.

Se cucino non sto aiutando mia moglie perché mangiamo entrambi.

Quando mi occupo dei bambini non sto aiutando mia moglie perché quei bambini li abbiamo fatti insieme, sono nostri.

Quando mi occupo della casa non posso dire che in quel momento stia aiutando qualcuno, il Motivo? Semplice: anche io faccio parte della casa.

C’è qualcosa che non va

Quello che non capisco sono quei mariti che si aspettano una sorta di ringraziamento al minimo gesto che fanno; ho visto mogli e compagne ringraziare i loro partner quando fanno la spesa, lavano i panni, portano a spasso il cane, addirittura ho visto mogli che hanno lodato (o quasi) il proprio uomo quando (quest’ultimo) è andato a prendere i loro bambini a scuola.

Tutto questo è assurdo; ma quei mariti che al minimo sforzo esigono una sorta di ringraziamento che problemi hanno? Ti senti figo se pensi di aver fatto risparmiare 10 minuti della giornata a tua moglie?

Rimango sempre stupefatto quando penso che nel 2017 ci sono ancora tantissime persone convinte che la donna si deve occupare (esclusivamente) della casa; il maschilismo è ancora forte in questo mondo e fino a quando sarà così, molte donne dovranno subire questa condizione di subordinazione (nei confronti del marito). Io però sono speranzoso: un giorno il mondo cambierà e anche noi con esso.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo e non dimenticare di supportarci mettendo un like alla pagina Curiosando si impara

5K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.