11 modi per capire se la vostra relazione è equa o no

Platone lo diceva sempre: in una coppia c’è l’amato e l’amante; se non siete ancora convinti basti pensare ad una delle frasi più celebri pronunciate nel film Top Girl che recita “c’è chi ci tiene sul serio e chi invece se ne frega”.

Sebbene possano sembrare delle semplici parole messe qua e là per suonare meglio ed ottenere approvazione, appare lampante che ci sono tipologie di coppie dove queste 2 frasi appena enunciate non si discostano poi così tanto dalla realtà, vediamo quali sono i casi più frequenti di relazioni non eque (dove molto probabilmente è solo 1 dei 2 che fa la parte più grossa del lavoro).

1) Ad ogni scelta si segue sempre la soluzione che più piace all’altro/a

A volte può essere ininfluente (specialmente quando si parla di sciocchezzuole), ciononostante è bene non abbassare la guardia, a lungo andare potresti pentirti di non aver mai preso posizione.

2) Quando vi farete valere vi dirà che siete pesanti ed oppressivi

Ogni volta che le cose non gli/le andranno bene vi dirà che siete troppo duri e che volete comandare (sempre). Malgrado ciò è bene cercare un punto di incontro in modo tale che entrambi abbiate “voce in capitolo”.

3) Sei sempre tu a scrivere il messaggio della buonanotte o del buongiorno

Per carità, può capitare che spesso e volentieri uno dei 2 anticipi l’altro nel salutare tramite messaggino, ciononostante se accade praticamente sempre è bene non sottovalutare questo accorgimento, sebbene possa sembrare roba da poco è bene controllare che non ci sia altro dietro quei gesti omissivi.

4) Solitamente siete sempre voi che programmate le vacanze insieme

Se non fosse per voi, molto probabilmente non fareste mai niente di che; è possibile che l’altro non sia motivato a farlo, forse in realtà preferisce di più stare con i propri (o le proprie) amici/che piuttosto che stare con voi.

5) Sei sempre tu a programmare gli appuntamenti

Cena al lume di candela, cena con gli amici, pranzo con i parenti, uscire al centro commerciale, cinema e così altro; se le cose stanno così c’è qualcosa che non va ed è meglio farlo presente al vostro partner (o la vostra partner).

6) Ad ogni problema lascia sempre a te la “patata bollente”

La vostra “dolce” metà potrebbe essere riluttante nel fare ciò che si deve quando c’è un problema; spesso e volentieri non comunica neanche con voi quando una situazione potrebbe sfuggire di mano.

7) I tuoi amici odiano il tuo partner

Se sono veramente tuoi amici ti diranno ciò che pensano veramente. Magari potresti non credere a loro ma almeno ascolta ciò che hanno da dirti e valuta tu stesso/a se ciò che dicono merita attenzione.

8) Non ti dice quasi mai che ti ama (o a volte proprio per niente)

C’è poco da dire, se i pochissimi “ti amo” pronunciati sono stati emessi sempre e solo dalla tua bocca è bene riflettere.

9) Non ti fa un regalo dalla “preistoria”

Male, molto male; se non ti fa mai un regalo, che ragazzo/a è?

10) Hai la sensazione che si comporti da scemo

Immaturità, prepotenza, freddezza, apatia, disinteresse e chi più ne ha, più ne metta. Non c’è altro da aggiungere.

11) Solo uno dei 2 si occupa delle faccende domestiche

Solitamente sono le donne a soffrirne maggiormente, ultimamente però questo problema sta affliggendo anche molti uomini. Se siete solo voi ad occuparvi della casa è un grosso problema, molti scaricano il barile della responsabilità ad altri, inutile dire che questo atteggiamento sta ad indicare (purtroppo) la disparità tra i 2 coniugi. Nella mente della persona “scansafatiche” egli si sente più importante di voi, perciò perché mai dovrebbe darvi una mano facendo queste cose? Questo punto è lo specchio della parità coniugale: se entrambi vi date da fare bene, altrimenti dovete assolutamente rendervi conto che potreste essere sfruttati/e.

Sia ben chiaro, questa lista non vuole suggerirvi il da farsi, tutto questo ha il semplice intento di far capire alle persone che potenzialmente rientrano in questa lista che non siete affatto sole/i. In ogni caso la cosa migliore è parlare direttamente con la vostra “dolce” metà e vedere cosa si può fare per migliorare le cose, è bene ricordarsi che il dialogo può essere più utile e risolutivo di qualunque altro gesto.

Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si Impara

Back to top button