La magnifica gestazione della vita umana

Il fotografo Lennart Nilsson ha investito 10 anni della sua vita per registrare l’evoluzione dell’embrione dal concepimento fino alla nascita.

Lennart Nilsson vinse il riconoscimento internazionale nel 1965, quando la rivista “Life” pubblicò 16 pagine di foto che rappresentavano lo sviluppo dell’embrione umano. Queste immagini vennero immediatamente pubblicate anche sul “The Sunday Times”, sul “Paris Match” e su molti altri rotocalchi rendendo ben presto l’uomo una celebrità. Fin da bambino, Nilsson, era appassionato di microscopi e di macchine fotografiche ed il suo unico sogno era quello di mostrare al mondo la bellezza del corpo umano a livello cellulare. Le foto della fecondazione vennero scattate nel 1957, ma la qualità delle immagini non era ancora sufficiente per essere mostrata al mondo.

Con il fine di ottenere delle foto più accurate e belle, Lennart utilizzò un cistoscopio, ovvero un dispositivo medico con il quale è possibile esaminare la vescica dall’interno. Aggiunse allo strumento una fotocamera ed una fonte di illuminazione per poi realizzare migliaia di foto del feto all’interno del ventre materno. Finalmente era riuscito a realizzare il suo sogno: mostrò a tutto il mondo i segreti e la bellezza della vita nel ventre materno.

Uno spermatozoo nella Tuba di Falloppio in viaggio verso l’ovulo.

L’ovulo.

L’incontro decisivo.

Uno tra i 200 milioni di spermatozoi del padre è riuscito a penetrare l’ovulo.

Sezione trasversale di uno spermatozoo. Tutto il materiale genetico è conservato nella testa.

Dopo una settimana dalla fecondazione e dopo essere sceso per la Tuba di Falloppio,
l’ovulo fecondato arriva all’utero.

Dopo una settimana l’embrione si annida ed aderisce all’endometrio.

Un embrione al 22° giorno di sviluppo, qui vediamo quello che diventerà il cervello.

Al 18° giorno il cuore dell’embrione comincia a battere.

28 giorni dopo la fecondazione.

Alla 5° settimana la lunghezza dell’embrione è di 9 millimetri e già si può intravedere il viso con un’apertura per la bocca, le cavità nasali e gli occhi.

40 giorni. Le cellule esterne dell’embrione hanno cominciato a formare la placenta.

8 settimane.

10 settimane. Le palpebre sono semiaperte e termineranno di formarsi nel giro di alcuni giorni.

10 settimane. L’embrione può già utilizzare le mani e sentire ciò che lo circonda.

16 settimane.

Attraverso la sottile pelle possono vedersi i vasi sanguigni.

18 settimane. L’embrione può ascoltare ciò che lo circonda.

19 settimane.

20 settimane. L’embrione ora misura circa 20 centimetri di lunghezza
e sulla sua testa iniziano a comparire capelli e sopracciglia.

24 settimane.

6 mesi.

36 settimane. Manca ancora un mese poi sarà pronto per nascere.

Lennart Nilsson è mancato il 28 gennaio 2017 all’età di 94 anni. Il suo libro “A Child is Born” venne pubblicato per la prima volta nel 1964 e tutte le copie terminarono nel giro di pochi giorni. Il libro è stato ripubblicato in diverse occasioni ed ancora oggi risulta essere una delle opere inerenti a questo argomento più vendute al mondo.

Cosa ne pensi di queste meravigliose immagini? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA