Catfulness: 7 cose che dovresti imparare dal tuo gatto

Chiunque abbia un gatto in casa non può negare di aver pensato almeno una volta: “Che bello sarebbe poter vivere come lui!”, mentre stava osservando il proprio felino dormire placidamente.

Il fatto è che sembra proprio che i gatti abbiano le idee molto chiare su tutti gli aspetti della vita, molto più di noi. Mangiano quando hanno fame, dormono quando hanno sonno, chiedono l’amore quando ne hanno voglia e giocano liberamente quando preferiscono stare da soli.

Noi umani, invece, sappiamo solamente farci dei problemi per tutto. Abbiamo fame, ma non mangiamo a sufficienza per non ingrassare; abbiamo sonno, ma ci beviamo un caffé per poter continuare a lavorare; non esprimiamo i nostri sentimenti per paura di non essere corrisposti.

Dopo aver analizzato questa situazione, lo scrittore italiano Paolo Valentino ha scritto un libro intitolato “Il metodo catfulness. La felicità insegnata da un gatto”. Il libro spiega come fare per imparare a vivere meglio, proprio come i gatti.

Di seguito alcuni punti estratti dal libro:

1# Fermati e rilassati

Ti sei mai chiesto perché i gatti sembrano non avere preoccupazioni? Perché non ne hanno! Le uniche preoccupazioni sono avere cibo, acqua ed un posto dove poter dormire.

Quando ti stai preoccupando troppo di tutto, fermati per un attimo e chiediti se hai davvero bisogno di così tante cose per le quali non puoi più nemmeno prenderti un respiro. Il mondo continua a girare anche senza che tu sia tanto preoccupato.

Rilassati, fai un riposino, goditi il tuo tempo libero che è sacro. Dopotutto, hai molto più di quanto ti serve in questa vita.

2# Rimani curioso

La vita può essere un gioco. Intorno a te tutto deve essere ancora scoperto. Osservare un piccolo insetto può essere un’avventura straordinaria.

Quando perdi la motivazione di fronte a tutto, ricorda che anche nelle cose più piccole c’è qualcosa da scoprire, ci puoi giocare e scoprire quanto sia divertente. A volte, le sorprese più piccole sono le più impressionanti.

3# Se vuoi qualcosa, dillo

Alcune volte ti sei dimenticato di dare da mangiare al gatto? Sicuramente no, ma questo non solo per l’amore che provi per lui, bensì perché te lo ha fatto sapere all’istante.

Quando un gatto vuole cibo, oppure quando vuole uscire a giocare, o semplicemente quando vuole essere accarezzato, non rimane in silenzio ad aspettare. Al contrario, ti fà sentire forte la sua voce, fino ad obbligarti a prestargli attenzione. Senza mai stancarsi!

Questo è un grandissimo insegnamento che dobbiamo imparare dal nostro amico a quattro zampe. Quando hai bisogno di qualcosa, non aspettare che questa cada dal cielo senza che tu faccia nulla. Devi chiedere, senza paura e facendo sentire la tua voce.

Se, dopo aver insistito instancabilmente, nessuno ti ascolta… Beh, esci a cacciare!

4# Sii paziente

 

Una volta chiesero ad un maestro Sufi: “Chi ti ha insegnato a meditare?” ed il maestro rispose: “Un gatto accovacciato davanti alla tana di un topo”.

A volte c’è bisogno di tempo per raggiungere un obiettivo. Richiede concentrazione assoluta e, soprattutto, pazienza e perseveranza. Non abbandonare al primo contrattempo, continua ad andare avanti e ad avere fiducia fino alla fine, vedrai che le cose accadranno.

Quando sei sul punto di desistere, convinto che questo maledetto topo non uscirà mai dalla tana, ricordati del tuo gatto e aspetta ancora un po’.

5# Impara a dire no

Le persone a cui non piacciono i gatti, solitamente, dicono: “Non mi piacciono perché fanno ciò che vogliono”. È vero. Un gatto è indipendente, sa quando deve obbedire e sa quando dire no.

Nel nostro mondo la disobbedienza è vista come un peccato. Però, in realtà, saper dire no è liberatorio. Pensare a noi stessi, ascoltare i nostri desideri e seguirli senza dare importanza all’opinione degli altri, questa è l’arma che ci permetterà di mantenere la serenità.

6# Cambia prospettiva

Se le cose non si vedono bene da qui, a volte è meglio guardarle da sopra l’armadio. O da sotto il letto.

Sembra che, in molti casi, questa logica del gatto possa esserci utile anche nella vita. Perché continuare sempre a fare le stesse cose se non riusciamo ad ottenere risultati? Forse, possiamo provare a fare le stesse cose da un altro luogo.

Cambiare la prospettiva e realizzare nuove azioni, anche se sembrano non avere senso, sono le cose che ci permetteranno di avanzare nella vita. Avremo più fiducia in noi stessi, di modo da non doverci aggrappare alle abitutini.

7# Sii grato

Quando il tuo gatto è felice te lo fa sapere attraverso le coccole o con dei regalini.

Quando sei felice ringrazia. Sorridi a chi ti circonda, dedica delle belle parole a chi ha fatto delle cose buone e, soprattutto, ringrazia ogni giorno la vita per averti dato tutto ciò che hai.

Ama i gatti e vivi come loro.

Il libro “Il metodo catfulness. La felicità insegnata da un gatto” di Paolo Valentino si può trovare su Amazon. CLICCA QUI

Pensi che il modo di vivere dei gatti possa insegnarci ad essere più felici? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste informazioni con tutti i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.