Il bambino doveva presentarsi a scuola con il proprio padre, ma tutti si sono stupiti quando hanno visto con chi è andato

In Utah, negli Stati Uniti, una donna di nome Whitney Kittrell si innamorò di un uomo che la guardava in modo molto speciale e che la riempiva di attenzioni, l’amore era tanto che un giorno decisero di sposarsi. All’inizio sembrava tutto perfetto, lui la trattava come una regina, era molto attento a tutte le sue necessità e, dopo poco, pensarono che fosse giunta l’ora di ingrandire la famiglia ed ebbero due stupendi figli.

Con il passare del tempo però, l’uomo iniziò a mostrare la sua vera personalità, era un egoista che pensava solo a se stesso ed ai propri bisogni e che non voleva assumersi nessun tipo di responsabilità e, di punto in bianco, decise di abbandonare la propria famiglia senza pensare minimamente ai propri figli.

I primi giorni furono molto duri per Whitney, si trattava di una cosa troppo difficile da superare, la vita perfetta e la famiglia amorevole erano ormai sparite e non sarebbero mai più ritornate. Non le interessava più nulla, ma nel momento in cui vide i propri figli così tristi per la mancanza del padre, sentì che in realtà non esisteva niente al mondo di tanto importante quanto loro e, anche se il loro padre non c’era più, avrebbero continuato ad essere una famiglia felice.

Aveva il compito di dare loro tutto ciò di cui avevano bisogno, che vivessero in una casa decente, che fossero felici e che non mancasse loro nulla, voleva che si sentissero orgogliosi della propria madre. Per quanto si sentisse una donna romantica che desiderava ancora avere una relazione e che voleva innamorarsi di nuovo come la prima volta, decise di mettere da parte questo suo lato, in primo luogo perché si ritrovava a dover fare da mamma e da papà allo stesso tempo, inoltre, perché non voleva mettersi in casa uno sconosciuto che avrebbe potuto in qualche modo ferire i propri bimbi.

Anche se stava lavorando molto duramente per dare ai propri figli tutto l’amore che si meritavano, presto, si rese conto che in alcune situazioni la figura paterna era necessaria.

Un giorno, il figlio tornò da scuola con un avviso nel quale si chiedeva la presenza di tutti i genitori per celebrare la festa del papà, questo spezzò il cuore di Whitney che si rese conto che, nonostante tutti i suoi sforzi, non avrebbe mai potuto sostituire al 100% la figura paterna per i suoi figli. Non voleva che il suo piccolo si presentasse da solo, così gli chiese se voleva essere accompagnato dal nonno.

Il bimbo rispose con un grande sorriso:

“A me non importa di andare con il nonno, io voglio che sia tu ad accompagnarmi, perché tu sei il mio papà e la mia mamma”

Il piccolo voleva che tutti si rendessero conto di quanto fosse valorosa la propria mamma. Le parole del piccolo fecero riempire di lacrime gli occhi della donna, la quale si rese conto che tutti i gli sforzi e tutti i sacrifici fatti per i propri figli valevano davvero la pena. Non ci pensò due volte e cercò di procurarsi tutti gli accessori per potersi vestire come un uomo. Indossò degli abiti e delle scarpe da uomo, si dipinse barba e baffi sul viso e coprì i lunghi capelli con un cappello.

Facebook/Whitney Kittrell

Chiaramente si sentiva molto nervosa, era inquieta perché non sapeva che tipo di reazione potessero avere gli altri genitori o gli insegnanti, però tutto cambiò quando sentì le parole di suo figlio mentre la stava presentado a tutta la classe:

“Lei è la mia mamma, ma anche il mio papà e per questo l’ho portata!”

Quando la donna stava per andarsene, il piccolo la rincorse, la abbracciò forte e le sussurrò ad un orecchio: “Mamma so che ci sarai sempre e che farai qualsiasi cosa per me. Grazie. Ti voglio bene!”

Questo ci dimostra quanto possa essere enorme il coraggio di un genitore che ama i propri figli e che fa di tutto perché possano crescere in un ambiente sereno, nonostante l’irresponsabilità e la debolezza di chi ha deciso di andarsene dimenticandosi di tutti.

Cosa ne pensi del gesto di questa mamma? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa bella storia con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button