Secondo gli psicologi di Harvard: i genitori che crescono per bene i loro bambini fanno sempre queste 5 cose

Non molto tempo fa i bambini erano carichi di energie ed imploravano sempre i genitori per poter uscire a giocare per strada o al parco giochi. Essi passavano gran parte del pomeriggio divertendosi con poco, poiché bastava avere un pallone per poter dar via allo svago e al divertimento e quando il sole cominciava a tramontare capivano subito che dovevano ritornare a casa.

Cosa sta succedendo ora?

Ora purtroppo i tempi sono cambiati. Anche se sono passati pochi anni da allora, i bambini di oggi sembrano provenire da un altro pianeta: essi sono sempre più distratti digitalmente e passano gran parte della giornata chiusi in casa al buio con lo sguardo rivolto verso lo schermo di uno smartphone o di un tablet. Inoltre, i bambini di oggi sembrano aver perso di vista quelle norme comportamentali che fino a poco tempo fa erano legge vera e propria (come parlare con rispetto a chi è più anziano di noi e chiedere qualcosa senza pretenderla a tutti i costi). Cosa possiamo fare per poter risistemare le cose?

La ricerca degli psicologi

Fortunatamente in nostro aiuto arriva uno studio condotto dagli psicologi dell’università di Harvard; essi hanno analizzato scrupolosamente tutte la questione e sono stati in grado di stipulare una lista di 5 cose che accomunano tutti i genitori che crescono adeguatamente i loro figli, ora ve la mostriamo.

1) Si preoccupano della qualità del tempo passato con i propri figli

Sicuramente passare molto tempo in famiglia è di per sé una buona cosa. Ciononostante non è solo questo ciò che importa; la cosa fondamentale è la qualità del tempo, perciò appare inutile un genitore che stia 5 ore con il figlio davanti all’xbox o alla playstastion. Per qualità del tempo si intende andare a pescare, leggere un racconto prima di andare a dormire, parlare con i propri figli per chiedere come è andata la giornata ecc.

2) I figli devono vedere nella figura del genitore un modello morale al quale ispirarsi

I genitori devono essere degli esempi per i propri figli e non degli amici. Il nostro ruolo è quello di mentore e non quello di assecondare i loro desideri. I bambini dovranno imparare da noi cosa sia l’umiltà, l’onestà, l’impegno, il rispetto e via dicendo. Fin dalla tenera infanzia è bene far presente a loro quando commettono degli errori per fargli capire come ci si deve comportare veramente. Se non adempiamo ai nostri doveri chi lo farà per noi?

3) Insegnare ai  bambini che bisogna trattare bene gli altri per poter socializzare con loro

Nulla piove dal cielo in nostro aiuto. Se i nostri figli vogliono fare amicizia con i loro coetanei è bene che essi tengano a mente le tipiche norme di comportamento, in altre parole “non fare agli altri ciò che non vuoi che venga fatto a te“. Dato che l’amicizia è una cosa fondamentale è bene fargli conoscere il rispetto, la premura per il prossimo e la gentilezza.

4) Incoraggiare i bambini ad apprezzare ed a mostrare gratitudine

Un bambino che non è stato viziato guarda gli altri come se fossero di pari importanza, perciò quando egli riceverà qualcosa da qualcuno saprà mostrare gratitudine apprezzando il bel gesto. Chi sa apprezzare e mostrare gratitudine vive meglio, è più sano, è più felice e sarà più predisposto ad aiutare, in modo tale da trasmettere il proprio benessere agli altri. In altre parole così facendo il nostro bambino crescerà con degli amici che sapranno apprezzare se stessi e e le altre persone.

5) Insegnare al bambino a vedere il “grande disegno

È bene che i bambini sappiano che le azioni del presente possono avere un grande peso sul futuro. È auspicabile perciò che il bambino sappia accorgersi che c’è sempre un grande disegno dietro le piccole cose. Insegniamo a nostro figlio che l’empatia è un grande strumento per poter allargare il proprio cerchio di conoscenze, più amici si hanno, più cose si imparano e meglio si sta.

Cosa ne pensi di questi 5 punti? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste preziose informazioni con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla apgina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button