L’isola di Socotra, il luogo preistorico più strano del pianeta

Il mondo nasconde delle grandi meraviglie, luoghi paradisiaci e, molte volte, talmente esotici che abbiamo come l’impressione che appartengano ad un altro pianeta. Socotra, l’arcipelago situato a nord est dell’oceano Indiano, vicino al Golfo di Aden, ha proprio queste caratteristiche. Andare lì è come andare su un altro pianeta.

Questo strano luogo ha un’estensione di circa 3500 chilometri quadrati che comprendono un totale di quattro isole e due isolotti rocciosi, i quali sembrano un prolungamento del Corno d’Africa.

L’arcipelago di Socotra è ritenuto molto importante a livello mondiale, principalmente per la sua grande biodiversità che comprende sia la flora che la fauna.

Sull’isola di Socotra, la principale, esistono 825 specie di piante, delle quali ben 305 non si possono trovare in nessun altra parte del mondo. Inoltre, anche il 90% dei rettili presenti sono endemici e rendono uniche queste meravigliose isole.

Ma non è tutto, queste terre comprendono una popolazione aviaria di 192 specie, 44 delle quali vivono esclusivamente sull’isola, mentre le altre migrano. Purtroppo, molte delle specie di uccelli che si riproducono sull’arcipelago sono in pericolo di estinzione.

Commons Wikimedia / Boris Khvostichenko

Anche il mare risulta essere molto popolato in questi luoghi, infatti, esistono 253 specie di coralli che formano una barriera, 730 specie di pesci e 300 tra granchi, aragoste e gamberetti. Queste stupende terre vengono anche soprannominate “Galapagos dell’oceano Indiano“.

Le ricerche in campo botanico condotte dal “Centre for Middle Eastern Plants” affermano che le isole Galapagos, la Nuova Caledonia e le Hawaii, hanno diverse specie endemiche ma, a differenza delle altre, Socotra ha un deserto tropicale ed un clima semidesertico, una temperatura media di 25°C e piove pochissime volte.

Commons Wikimedia / Gerry & Bonni

Durante un periodo quest’isola, che viene descritta come uno dei luoghi più remoti della Terra, ha fatto parte del supercontinente di Gondwana, dal quale si è separato durante il Miocene.

Questo posto è ideale per lasciare la propria zona di comfort, soprattutto a chi piace esplorare e godersi l’avventura.

Il singolare albero dracena drago (Dracaena Cinnabari) con la sua caratteristica chioma a forma di ombrello rivoltato, in passato veniva utilizzato per i rituali magici, in quanto si pensava che la propria resina color rosso sangue potesse essere utile per la preparazione di una gran varietà di medicine e tinture.

È stato soprannominato come “il luogo pù strano del pianeta“, il quale conta poco più di 40 mila abitanti e dove le prime strade asfaltate sono state costruite solamente da pochissimi anni.

Ha tre diversi terreni geografici tra cui: una stretta pianura costiera, un altopiano calcareo e diverse montagne che si ergono fino a 1500 metri di altitudine. L’intero arcipelago è stato dicihiarato patrimonio dell’umanita dell’Unesco nel 2008.

Le isole appartengono e vengono amministrate dalla Repubblica dello Yemen e, tutt’oggi, l’origine del loro nome non è ancora certa, alcuni sostengono che la parola provenga dal sanscrito e che significhi letteralmente “Isola della felicità”. Altri invece pensano che l’origine del nome derivi dall’arabo dalle parole “sug” (mercato) e gotra “goccia”, ma di fatto non ci sono dubbi che si tratti dell’isola Panchaia citata da Virgilio.

Le isole non vantano solamente un’incredibile flora, ma ospitano anche un’immensità di specie di uccelli diversi, molti dei quali appartengono esclusivamete a questi luoghi come, per esempio, lo storno, la nettarinia, lo zigolo, la cisticola, il passero, il beccogrosso alidorate ed il beccamoschino. Sfortunatamente, molte di queste specie sono in pericolo di estinzione.

Misteriosamente, oltre al pipistrello, non esistono mammiferi appartenenti alle isole, mentre il 90% dei rettili che ci vivono sono proprio nativi di Socotra.

Di seguito un video che mostra delle meravigliose immagini di questo luogo meraviglioso:

La biodiversità di questo incantevole luogo è molto importante sia per le specie che lo abitano che per il benessere generale del pianeta e di conseguenza dell’umanità.

Cosa pensi di questa meravigliosa isola? Ti piacerebbbe visitarla? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button