Il Cristo degli abissi. Da dove viene questa misteriosa statua di Gesù sul fondo del mare?

Il mondo è pieno di immagini ed icone religiose. Alcune sono più famose di altre, come per esempio il Cristo Redentore che si trova sulla cima della montagna di Corcovado a Rio de Janeiro, in Brasile. Però, ne esiste una che è molto più impressionante di tutte le altre, si tratta del Cristo degli abissi che si trova proprio nel nostro paese ed è sommerso nelle profondità del Mar Ligure.

Venne posto in fondo al mare, nelle acque della baia di San Fruttuoso, all’inizio degli anni ’50 ed ancora oggi si trova lì, tra i comuni genovesi di Camogli e Portofino, nell’Area naturale marina protetta di Portofino.

Il Cristo degli abissi è una statua di bronzea alta 2 metri e mezzo che rappresenta Gesù di Nazaret e nel 1954 venne posizionata su un basamento a 17 metri di profondità e le sue braccia sono rivolte al cielo ed aperte in segno di pace.

La sua storia

Wikimedia commons / Yoruno

La statua venne commissionata da Duilio Marcante, subacqueo italiano, dopo la morte a seguito di un’immersione dell’inventore Dario Gonzatti che fu uno tra i primi sub in Italia. Venne realizzata dallo scultore Guido Galletti e posizionata sul fondo del mare grazie alla collaborazione della Marina Militare Italiana e di diversi sub.

Per ottenere il materiale necessario per la costruzione della statua vennero fusi diversi oggetti di bronzo, come campane, medaglie ed elementi navali, alcuni provenienti da una donazione da parte della Marina Militare degli Stati Uniti. Nel 1985, dopo la morte di Duilio Marcante, venne posizionata una targa commemorativa in suo onore sul basamento della statua.

Commons Wikimedia / yoruno

Nel 2003, la statua venne recuperata per essere restaurata, era necessario riattaccare una mano che si era staccata a causa di un’ancora, la quale era stata ritrovata dal subacqueo Enea Marrone, inoltre il restauro serviva per proteggerla dalla corrosione e per rimuovere eventuali incrostazioni. Venne riposizionata in acqua su una nuova base ed a una profondità inferiore a quella precedente il 17 luglio del 2004.

Nel corso degli anni, il Cristo degli abissi è divenuto per molti sub il simbolo della passione per il mare e per le immersioni. Ad oggi, vengono organizzate delle escursioni che permettono anche ai sub meno esperti di poterla osservare da vicino.

Ti piacerebbe vederla? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere la storia del Cristo degli abissi con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.