Questo cane ha salvato la propria famiglia da un incendio, ma la legge ha fatto qualcosa di orribile nei suoi confronti

Che ne sarebbe di noi senza i cani? Senza questi esseri fedeli e leali al 100% che fanno di tutto per i propri amici umani in maniera incondizionata. Sicuramente, questa famiglia statunitense sarà sempre grata nei confronti del proprio pitbull per il suo eroico gesto.

Nella contea di Prince George, nel Maryland, una casa è arsa tra le fiamme, ma il pitbull della famiglia non ha pensato nemmeno un secondo di abbandonare i suoi amici; ha abbaiato fino allo sfinimento per chiedere aiuto e non si è mai allontanato dalla proprietaria, svenuta per via del fumo inalato, nemmeno per un secondo per proteggerla ad ogni costo.

Grazie ai latrati, un vicino di casa si è accorto dell’incendio ed ha immediamente chiamato i vigili del fuoco. Quando sono arrivati, il cane non voleva saperne di separarsi dalla donna ed è stato molto difficile allontanarlo per poterla soccorrere.

Sfortunatamente, nella contea di Prince George, i pitbull sono banditi perché secondo le autorità si tratta di una “razza potenzialmente pericolosa”.

Per questo motivo, in questo ed altri stati americani, incluse alcune città del Canada, è stata applicata una legge che va contro il possesso di questi animali considerati “potenzialmente pericolosi” e anche se si tratta di un esemplare socievole e per nulla aggressivo, i proprietari si vedono costretti a pagare delle multe salate o, nel peggiore dei casi, sono obbligati a far sopprimere il proprio amico a quattro zampe.

I pompieri sono riusciti a portare in salvo i tre cani della famiglia, tra cui il pitbull adulto ed un cucciolo della stessa razza.

Chi si è occupato dei cani, ha assicurato che il pitbull è sempre stato trantuillo e per nulla aggressivo, ma nonostante questo e nonostante abbia salvato la propria famiglia da un incendio, per le autorità non ha avuto nessuna importanza ed hanno impedito ai due pitbull di ritornare nella propria casa.

Sono diverse le associazioni per i diritti degli animali che, negli ultimi anni, si stanno battendo perché questa legge venga abolita, in quanto considerano assurdo il fatto che un cane venga trattato ingiustamente, quando il proprio comportamento dipende solamente dall’educazione e dal trattamento che ha ricevuto.

Purtroppo, le autorità non hanno permesso alla famiglia che ha subito l’incendio di pagare una semplice multa per far tornare a casa i propri adorati cani, ma per fortuna, un familiare che vive in un’alltra contea, dove non vige questa legge, ha potuto adottarli.

Questo fatto è accaduto nel settembre del 2015 e, oggi, grazie a storie come questa ed alle dure lotte delle associazioni degli animali, alcune contee, tra cui quella di Prince George, hanno finalmente deciso di eliminare questa regola e di valutare ogni cane singolarmente, senza tener conto della razza di appartenenza.

I cani non dovrebbero essere classificati o condannati solo perché appartenenti ad una determinata razza.

Non c’è dubbio che non dobbiamo mai smettere di imparare dagli animali, loro non fanno differenze di razza e sono capaci di regalare la propria vita per noi, mentre noi…

Cosa ne pensi di questo argomento? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa bella storia di amore incondizionato con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara e se hai un account Pinterest puoi seguire la nostra nuova pagina con argomenti suddivisi per categorie QUI

254 Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.