Non lasciare andare chi tocca la tua anima più del tuo corpo

Lungo la nostra strada incontreremo molte persone, alcune in maniera fugace delle quali, probabilmente, non ricorderemo nemmeno il nome o il viso, mentre altre, invece, si faranno sentire, soprattutto per il posto speciale che occuperanno nel nostro cuore.

Quelle persone che ci accarezzano l’anima, quelle che ci fanno provare quella tranquillità che sentiamo solo quando siamo convinti che proprio lì, dentro di loro, c’è quella cosa che possiamo chiamare casa; sono quelle persone che senza dubbio diventeranno i compagni perfetti per affrontare questo viaggio chiamato vita.

Possiamo confonderci parecchie volte con chi dice di essere presente nella nostra vita, ma quando qualcuno riesce a toccare la nostra anima non si torna più indietro e non ci sono più dubbi. Anche nei casi in cui non possiamo più stare vicini a queste persone, sappiamo che le porteremo sempre dentro di noi in un luogo privilegiato e che l’amore riuscirà sempre ad alimentare questo vincolo.

Chiramente, il desiderio che coloro che riescono a toccare la nostra anima, a nutrirla ed a farla vibrare, possano rimanere per sempre nella nostra vita è forte. Tuttavia, spesso, la mente riesce a prendere in mano il gioco e finiamo per far parte della sua squadra. Questo accade quando prevalgono la paura, l’orgoglio, la distanza, le guerre di potere, i complessi, quando le ferite del passato non guariscono e inconsciamente le riportiamo a galla nel presente, non è per farle cicatrizzare, ma per aprirle e vedere quanto dolore possono ancora generare.

Per questo motivo dibbiamo stare attenti a ciò che facciamo, molte volte il nostro comportamento è opposto a ciò che veramente desideriamo, diciamo cose che non proviamo, ci allontaniamo senza volerlo, ci rinchiudiamo in noi stessi per fare in modo che nessuno possa accedere ai nostri spazi, in pratica, ci allontaniamo sempre di più dal luogo in cui in realtà vorremmo stare.

Alcune volte siamo in grado di cambiare la rotta, però in altre occasioni la distanza che percorriamo nella direzione opposta è talmente tanta che ci sembra impossibile ritornare indietro. La stessa cosa accade quando vediamo allontanarsi da noi qualcuno a cui vogliamo bene e non facciamo nulla perché questo possa cambiare, anzi, al contrario contribuiamo allargando ulteriormente il divario che si è venuto a creare.

Sicuramente, non possiamo trattenere qualcuno che se ne vuole andare, tuttavia, dobbiamo essere coscienti e capaci di identificare quando siamo noi stessi ad aumentare le distanze con le nostre azioni ed omissioni e quando diamo più potere di azione al nostro orgoglio, piuttosto che al nostro amore.

fonafona / 123RF Archivio Fotografico

Tutti noi conosciamo i nostri limiti e, soprattutto, dobbiamo preservare la nostra dignità, però non confondiamo i termini e facciamo ciò che ci viene dettato dal nostro cuore, per poter alimentare quei legami che ci fanno vibrare l’anima, perché, di fatto, chiunque può accarezzare il nostro corpo, ma sono davvero poche le persone che riescono ad accarezzare la nostra anima.

Cosa ne pensi di questa riflessione? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste parole con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara e se hai un account Pinterest puoi seguire la nostra nuova pagina con argomenti suddivisi per categorie QUI.

Potrebbe interessarti:
Back to top button