Un soldato viene trasferito e un cane randagio percorre 120 km per ritrovarlo e stare con lui

La vita, in quel periodo, era difficile per entrambi. Uno, lontano da casa, indossava una divisa e provava a portare la pace in un luogo in cui era da poco passata la guerra, con i rischi di imbattersi in qualche situazione che potesse mettere in pericolo la sua vita.

L’altro, invece, ogni giorno lottava per la propria sopravvivenza, andando in cerca di qualcosa che servisse a nutrirlo, magari qualcuno che si prendesse a cuore la sua questione di cane di strada.

Youtube

Però, può accadere che due vite apparentemente così distanti possano incontrarsi e intraprendere un percorso comune.

Protagonista di questa vicenda è il maggiore dei Marine Brian Dennis, ai tempi in missione in Iraq. Accanto alla base dove risiedeva si fermava spesso a dar da mangiare ai tanti cani randagi che c’erano nei paraggi. Con uno di loro, però, si era da subito creata una “chimica diversa”.  Un rapporto profondo che andava ben al di là della semplice compagnia che il soldato si assicurava nel tempo libero con quei cani. Gli diede persino un nome: lo chiamò Nub.

I mesi passavano e questo rapporto, nel tempo, diventò sempre più solido. Ad un certo punto, però, al maggiore arrivò la comunicazione che da lì a poco avrebbe dovuto traferirsi e cambiare sede.

Con un po’ di magone al pensiero di lasciare Nub, fu costretto a sottostare agli ordini. Furono giorni difficili dato che, oltre a dover patire la lontananza della famiglia, credeva di dover imparare a convivere con un’altra inattesa mancanza.

Il giorno della sua partenza abbracciò Nub e gli diede quello che, da parte sua, assomigliava a un addio.

Non appena, però, furono sul punto di arrivare con i suoi colleghi soldati alla nuova destinazione, dallo specchietto retrovisore ebbe una visione che gli tolse il fiato.

Nub aveva seguito il camion con cui i militari erano partiti ed era lì, dietro di loro. Ad avvertirlo era stato un altro soldato che gli disse che c’erano visite speciali per lui.

Youtube

Non poteva credere ai suoi occhi, come il sorriso smagliante suggerriva. Nub aveva camminato per 120 chilometri per non perdere quello che era diventato il suo migliore amico.

Youtube

Da quel momento, il maggiore e il cane non si sono più separati, tanto che la loro storia ha avuto grande successo negli Stati Uniti ed è stato anche scritto un libro.

Di seguito vi proponiamo il video di una loro partecipazione televisiva su un importante canale americano:

Cosa ne pensi di questa incredibile storia di amicizia? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara, se invece hai un account Instagram QUI e su Pinterest puoi seguire la nostra nuova pagina con argomenti suddivisi per categorie QUI.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.