Addio carta igienica, alcune persone hanno scelto il “panno di famiglia” riutilizzabile

L’epoca di internet regala un privilegio a tutti coloro che la vivono: conoscere in anticipo quelle che sono le tendenze che si stanno diffondendo. Ben prima che ci raggiungano e persino in una fase a cui noi sembrano piuttosto strane.

Già, perché se pensavamo di averle viste tutte, stavolta inizieremo a convincerci del fatto che, probabilmente, non è così. A quanto pare la nuova moda è quella di mettere in discussione quello che è un caposaldo della nostra quotidianità: la carta igienica. E l’argomento farà storcere il naso ai più schizzinosi, ma non ci si può esimere dal raccontare la verità: tanta gente sta pensando di rimpiazzarla con il così detto “panno di famiglia”.

 

Non servono descrizioni esemplificative per raccontare quello che è l’uso principale della carta igienica, né tanto meno per raccontare la procedura attraverso cui questo pezzo di stoffa sarebbe destinato a rimpiazzarlo secondo quella che è l’ultima tendenza portata avanti da tante persone.

L’uso “topico” sarebbe praticamente il medesimo, quello che cambierebbe sarebbe la fase successiva. La carta igienica si butta, il panno, invece, dovrebbe essere lavato e riutilizzato.

Non servirebbero naturalmente stoffe pregiate, ma a quanto pare per l’uso in questione sarebbero particolarmente indicati, da chi ha già fatto esperienza in merito, il tessuto di indumenti che non si utilizzano più. In fondo tutti abbiamo quella maglia di cotone che non usiamo più perché ormai troppo consumata o semplicemente perché la nostra taglia è cambiata.

Il consiglio che danno i pionieri della nuova tendenza è quello di avere un cesto dedicato allo strumento destinato a mandare in pensione la carta igienica e magari di fare il bucato più spesso.

La notizia, soprattutto all’estero, ha sollevato un dibattito che ha avuto varie reazioni sui social network. Facebook e Twitter, si sa, sono le più importanti cartine tornasole per capire cosa il mondo pensa di qualsivoglia fenomeno.

Nel caso del “panno di famiglia” sono venuti fuori pareri contrastanti. C’è chi la considera una soluzione geniale per evitare le “irritazioni” da carta igienica, chi un metodo per evitare di produrre carta in un mondo che fatica a tutelare l’ambiente.

I più pragmatici, invece, considerano la cosa, sotto il profilo ambientale, un falso mito, tenuto conto che per fare più spesso la lavatrice occorrerebbe più detersivo per fare più volte il bucato e chi, semplicemente, prova un certo imbarazzo ad immaginare nella propria casa un cesto che ospita dei tessuti che hanno svolto la mansione che avrebbe dovuto avere la carta igienica.

In attesa di capire se davvero questa nuova moda diventerà davvero dominante, non resta che farsi una propria opinione e valutare il da farsi.

E tu cosa ne pensi di questa nuova tendenza? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici per sapere anche la loro opinione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

2K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.