Queste 37 regole di etichetta del XXI secolo devono essere conosciute da tutti per evitare l’imbarazzo

L’etichetta non è una formalità che deriva dall’epoca dei balli e delle parrucche bianche. Si tratta di regole tacite e buone maniere create per una convivenza rispettosa ed educata insieme alle altre persone.

Di seguito puoi trovare alcune regole di condotta moderne di cui, forse, non eri a conoscenza.

Su internet

  • Non far sentire male i tuoi amici o i tuoi colleghi con la foto di qualche spiaggia in cui ti vanti per il magnifico tempo. È meglio condividere una breve descrizione del luogo insieme alla foto che hai appena postato.
  • Non scrivere sulla bacheca di un tuo amico, o nei commenti delle sue foto, di un argomento che riguarda solo voi due, per questo esistono i messaggi privati.
  • Non taggare i tuoi amici nelle foto in cui loro sono usciti male.
  • Non scrivere commenti o messaggi in maiuscolo: è come se stessi urlando al tuo interlocutore.
  • Non riempire i tuoi post di hashtag se non vuoi che risultino troppo caotici.
  • Non caricare più di tre foto al giorno su Instagram. Se, per esempio, sei in vacanza, postane 5 o 6 al giorno.
  • Se invii a qualcuno una richiesta di amicizia, scrivi in un messaggio privato chi sei ed il motivo per cui lo stai aggiungendo.
  • Le foto degli alimenti sono già diventate un oggetto di scherno sui social network perché, in generale, si tratta di un segno di cattivo gusto. Ma questa regola non si applica in tre casi: se hai preparato tu il piatto e accompagni la foto con la ricetta; se esiste una storia relativa a questo piatto (condividila); se il piatto è davvero insolito.

Quando è il momento di salutare

  • Se ci troviamo nella posizione di dover presentare due persone che non si conoscono, dovremo presentare prima gli uomini alle donne, i più giovani ai più anziani e le persone che conosciamo meglio a quelle con cui abbiamo un legame meno intimo.
  • Il primo a tendere la mano per salutare dovrà essere la persona alla quale è stata presentata l’altra: ovvero, la donna tende la mano all’uomo; la persona più anziana tende la mano alla persona più giovane, ecc.
  • Indipendentemente dal ruolo che occupi, quando entri in una stanza devi essere il primo a salutare.
  • Quando presenti qualcuno cerca di dare qualche piccola informazione in più: “Lei è la mia amica Maria, è una veterinaria”. In questo modo l’altra persona capirà il tipo di relazione che c’è tra di voi e avrà a disposizione più argomenti per conversare.
  • Prima di stringere la mano, l’uomo deve togliersi il guanto.
  • Se sali su un taxi, la prima cosa da fare è salutare il conducente.
  • Se la persona che è entrata nella stanza in cui ti trovi ti tende la mano mentre sei seduto, alzati; non si stringono le mani da seduti.
  • Se la persona con la quale ti trovi saluta qualcuno che non conosci, salutalo anche tu.
  • Quando sei in un bagno pubblico, o quando sei appena uscito da lì, non salutare stringendo la mano. Generalmente, se hai le mani sporche o bagnate, o se hai in mano qualcosa di pesante, è meglio scusarsi al posto di provare a stringere la mano in un modo poco consono.
  • Non stringere la mano di qualcuno incrociando il tavolo: avvicinati alla persona.

Quando si va a trovare qualcuno

  • Se ti invitano da qualche parte, non rispondere con la domanda: “Chi altro ci sarà?”, è di cattivo gusto.
  • Se qualcuno ti viene a trovare, spegni la televisione e allontanati dal computer.
  • Se vai a trovare qualcuno o se qualcuno viene a casa tua, non parlare per telefono per più di 5 minuti.
  • Per prima cosa fai vedere ai tuoi invitati dove possono lavarsi le mani e sistemarsi, solo in seguito mostra loro la casa.
  • Se i piatti sono già in tavola e tutti sono seduti, si inizia a mangiare solo quando anche il padrone di casa si siede.
  • All’inizio di un buffet, quando tutti si salutano, sostieni il bicchiere con la mano sinistra. Al contrario, la tua mano sarà fredda e umida ed è meglio evitarlo quando è il momento di salutare qualcuno.
  • Se te ne vai da una festa prima degli altri invitati, saluta solo i padroni di casa. Altrimenti la tua uscita potrebbe diventare un segnale per gli altri ospiti e potrebbero pensare che tutti devono andarsene.

Al ristorante

  • In un locale, è di cattivo gusto sedersi al tavolo con una persona sconosciuta, a meno che non si venga invitati.
  • Non chiedere il conto se il tuo accompagnatore non ha ancora finito di mangiare.
  • È inaccettabile usare un tovagliolo al posto di un fazzoletto per soffiarsi il naso.
  • Se viene servito un piatto accompagnato da un recipiente con della salsa, versa un po’ di salsa nel tuo piatto. Non immergere il cibo nel recipiente comune.
  • Se il cibo viene servito in un vassoio comune, non scegliere il migliore. Scegli quello che è più vicino a te.
  • Non versare da bere solo a te stesso. Nel prendere la bottiglia o la caraffa, chiedi anche agli altri se ne vogliono ancora.

Per telefono

  • Non dare notizie importanti tramite i messaggi di testo.
  • Disattiva sempre la suoneria del tuo telefono quando ti trovi in ambienti in cui sono presenti anche altre persone, come al cinema, a teatro, in biblioteca, ecc.
  • Se non ti rispondono dopo il quinto squillo, riaggancia.
  • Se sei in compagnia dei tuoi amici, puoi usare il telefono come vuoi. Però se hai bisogno di fare o di rispondere a una chiamata, allontanati di qualche metro per non infastidire nessuno.
  • Se cade la linea, deve richiamare la persona che ha iniziato la conversazione.
  • Se chiami da un numero sconosciuto, dì il tuo nome completo di modo che il tuo interlocutore non si debba chiedere: “Giovanni, quale sarà tra i tanti che conosco?”

Conoscevi già tutte queste regole di etichetta moderna? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggerle. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button