Il cervello di un bambino ha bisogno di 12 abbracci al giorno

Hai mai chiesto a tuo figlio cosa prova ogni volta che lo abbracci? Alcuni bambini rispondono felicità, altri amore e i più piccoli lo esprimono con il loro dolce visino. Mentre i genitori, secondo Ale Velasco, una scrittrice ed esperta nell’educazione, gli abbracci sono “un bellissimo modo di dimostrare affetto ai nostri figli”.

L’abbraccio racchiude in sè un forte sentimento di affetto e con i nostri figli quello che dovremmo cercare di fare è di “abbracciare la loro anima“. Dovremmo cercare di esprimere loro quanto li amiamo anche senza la parole, ma solamente con questo semplice gesto spontaneo. Questo li farà sentire amati, accettati e tranquilli.

María Teresa Geithner, psicologa e portavoce della Fondazione “Vida por Amor a Ellos” , sostiene che “l’abbraccio è il primo contatto fisico tra gli esseri umani ed è un bene darlo nel momento in cui si nutre il bambino, la connessione che si stabilisce tra la madre e il figlio gli trasmette sicurezza, stabilità e protezione”.

Un’altra psicologa, Isabela Vallejo, afferma che: “L’abbraccio è una manifestazione d’amore, di affetto, di vicinanza, di legame per chi lo esprime come per chi lo riceve, si tratta di una specie di alimento emotivo dell’essere umano. Quando si prova questo contatto fisico che si esprime con affetto, rispetto e volontà, un individuo ha dei benefici sia nel dare che nel ricevere. Un abbraccio è la massima espressione della fraternità, ti dà sicurezza, energia, stimola il cervello e tira su il morale”.

Una famosa psicoterapeuta statunitense, Virginia Satir, ha affermato che: Abbiamo bisogno di quattro abbracci al giorno per sopravvivere. Di otto abbracci al giorno per andare avanti e di dodici abbracci al giorno per crescere. Per via del fatto che i bambini sono in continua crescita, hanno bisogno di dodici abbracci al giorno.

1# Attivano i recettori della pelle e donano serenità: il primo contatto dell’abbraccio è con la pelle. Un abbraccio attiva automaticamente i recettori del derma noti come corpuscolo di Pacini. La pressione su questi recettori stimola il nervo vago che è collegato al cervello ed è responsabile, tra le altre cose, della regolazione della pressione sanguigna. In pratica, la leggera pressione di un abbraccio riesce a regolare la pressione sanguigna ed a calmare coloro che sono nervosi o soffrono di stress.

2# Rilascia dopamina, l’ormone del piacere: gli abbracci rilasciano un neurotrasmettitore chiamato dopamina, il quale è in grado di alleviare lo stress. La dopamina è anche legata alla creatività e alla capacità di relazionarsi e socializzare con gli altri.

3# Libera ossitocina, l’ormone dell’amore: uno degli ormoni che entra in gioco attraverso l’abbraccio è l’ossitocina. Si tratta di un ormone che ha un ruolo molto importante durante la gravidanza e la nascita di un bambino. L’ossitocina è responsabile di generare un sentimento di fiducia nei confronti di un’altra persona.

4# Riduce il livello di cortisolo nel sangue: il cortisolo è correlato allo stress. Uno studio condotto dall’Advanced Telecommunications Research Institute International di Kyoto è stato in grado di dimostrare che gli abbracci riducono immediatamente i livelli di cortisolo nel sangue.

Cosa prova un bimbo quando viene abbracciato:

  • Si sente amato dai propri genitori.
  • Si sente più sicuro di se stesso.
  • Migliora la sua autostima.
  • Si sente felice.
  • Migliora la sua capacità di relazionarsi con gli altri.
  • Migliora la sua empatia.
  • Previene capricci e arrabbiature.

E tu cosa ne pensi degli abbracci? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

34K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>