9 odori che i gatti non sopportano

È risaputo che i gatti sono degli animali estremamente puliti e che esistono alcuni tipi di odori che li infastidiscono. Si tratta di una caratteristica innata nei gatti e non c’è da stupirsi se, oltre a mantenere puliti loro stessi, prestano molta attenzione alla pulizia dell’ambiente che li circonda.

Tra gli odori che li infastidiscono possiamo trovare alcuni cibi, profumi naturali, o prodotti chimici che si utilizzano per le pulizie di casa.

Di seguito puoi scoprire quali sono gli odori che non sopportano i gatti.

Quali odori non sopportano i gatti

Per capire il motivo per cui esistono degli odori che infastidiscono i gatti, dobbiamo sapere che hanno una capacità olfattiva quattordici volte superiore alla nostra. Il senso dell’olfatto del gatto è ancora più sviluppato di quello del cane, in quanto possiede 200 milioni di terminazioni olfattive e grazie a queste ha la capacità di riconoscere se il cibo è buono e può percepire gli odori a centinaia di metri di distanza.

Di fatto, non tutti gli animali reagiscono allo stesso modo di fronte a determinati stimoli olfattivi e questo vale anche per i gatti. Può anche capitare che ad alcuni gatti piaccia l’odore di limone, mentre altri non riescono proprio a sopportarlo. Ogni animale ha gusti e preferenze, proprio come noi.

Gli agrumi

In linea di massima, i gatti odiano o non sopportano più di tanto qualsiasi odore che contenga note di agrumi, come limone, arancia, lime, ecc. In commercio esistono dei repellenti che contengono il profumo degli agrumi, i quali, per esempio, possono essere usati per non farli avvicinare alle piante.

Una lettiera sporca

A nessuno piace andare in un bagno che non ha un buon odore, vero? Beh, ai gatti ancora meno. Non sopportano l’odore della propria lettiera sporca e non ci si avvicinano nemmeno. Quasi sicuramente saranno arrabbiati nei nostri confronti per non averla pulita e, probabilmente, ce lo dimostreranno facendo i loro bisogni in un altro luogo.

Banana

Questo frutto non è particolarmente amato dai felini, infatti, tra gli odori che infastidiscono i gatti possiamo trovare le banane. È così efficace che se dovessimo lasciare una buccia di banana vicino al divano o al letto, al gatto non verrà nemmeno in mente di avvicinarsi.

Pesce vecchio

Si tratta di un odore che non piace nemmeno a noi e non c’è da stupirsi che sia così anche per i gatti. Normalmente i gatti adorano il pesce, però quando inizia ad essere in cattivo stato non possono sopportarne l’odore.

Pino

I gatti possono anche accettare questo odore e, di fatto, in commercio si può trovare la sabbia per lettiere profumata anche con questa fragranza. Non è troppo fastidioso per loro, però dobbiamo sempre cercare di usarlo nella giusta misura. Se ne abusassimo, l’odore sarebbe troppo intenso per l’animale. Sarebbe bene non acquistare sempre lo stesso tipo di sabbia con lo stesso aroma, bisognerebbe cambiare e alternare tra odori più neutri con altri profumati.

Saponi, deodoranti e colonie

Questi prodotti contengono dei componenti chimici che possono risultare fastidiosi per l’olfatto del gatto. A volte, sono addirittura troppo forti perché loro possano sopportarli. La stessa cosa succede con i prodotti per le pulizie che utilizziamo in casa, con quelli per la sua lettiera, o per le sue ciotole. Bisogna prestare molta attenzione e cercare di comprare dei prodotti con un odore neutro.

Pepe

I gatti non riescono a distinguere le spezie che si mettono nel cibo e le percepiscono come un qualcosa di tossico. Per questo, se un giorno dovessimo offrire al nostro gatto un pezzettino di carne e lui la dovesse rifiutare, molto probabilmente è perché contiene troppo pepe.

Eucalipto

Alcune piante emanano un profumo naturale, proprio come l’eucalipto. Si tratta di un odore che noi possiamo trovare molto piacevole, ma che i gatti percepiscono come qualcosa di tossico. Ed in parte hanno ragione, perché alcuni oli di queste piante possono essere pericolosi per i gatti e loro lo avvertono.

Gli altri gatti

Questo è molto curioso, i gatti non rifiutano l’odore dei felini che conoscono o con i quali hanno avuto contatti regolari, bensì, rifiutano l’odore di quei gatti che entrano in casa senza aver avuto contatti con loro in precedenza. L’odore è il loro modo di marcare il territorio e per loro un nuovo gatto che entra in casa, anche se solo per poco tempo, significa dover sopportare quell’odore anche nei prossimi giorni.

Non tutti i gatti sono uguali

Come già accennato, non tutti i gatti sono uguali e ad alcuni gli odori elencati potrebbero non infastidire, mentre per altri potrebbero essere veramente fastidiosi.

Il tuo gatto quali odori non sopporta? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.