Grazie mamma, perché anche se ho già i miei figli, ho ancora bisogno di mia madre

Dal momento in cui sono diventata madre, ho imparato molte nuove lezioni che si apprendono solo quando si hanno dei figli. Inoltre, ho riflettuto molto su alcuni aspetti della vita a cui prima non ero abituata a dare molta importanza, o a cui non prestavo particolare attenzione.

Da quando mi dedico alla scrittura, alla ricerca e alla condivisione di aspetti che riguardano la maternità, la maggior parte delle volte lo faccio pensando a me stessa come “madre“. Ma, oggi, voglio dedicare alcune parole di ringraziamento a un’altra madre: la mia (e a quelle di coloro che leggono questo articolo). Perché anche se abbiamo i nostri figli, la verità è che continueremo ad avere bisogno di nostra madre.

Adesso lo capisco, mamma

Quando ero più giovane e non ero ancora diventata mamma, non avevo nemmeno idea di quello che stava per arrivare e, ancor meno, sapevo che avrei potuto provare tanti sentimenti e sensazioni che non avevo mai sperimentato prima. Però lo dicono tutti: capirai quando avrai un figlio.

Ora che sono mamma e, alla fine, mi ritrovo in scarpe molto simili a quelle che, alcune volte, ha dovuto indossare mia madre, posso capire tutte quelle cose che in quel momento non capivo e non apprezzavo. Di fatto, sì, le apprezzavo, ma non allo stesso modo in cui le apprezzo ora.

Ora capisco che questo sentimento di amore tanto grande che provo e che è nato nel momento in cui sono diventata madre, anche lei lo ha provato e continuerà a provarlo. Allo stesso modo, ora capisco come e perché, nonostante tutto quello che abbiamo vissuto, sia nel bene che nel male, lei continua ad essere qui al mio fianco. Sostenendomi, ascoltandomi, amandomi. E proprio per questo, oggi, voglio dirle grazie.

Grazie mamma

Fin da quando ero piccola ti sei presa cura di me e mi hai preso per mano. Mi hai mostrato tutte le cose che dovevo imparare e mia hai amato incondizionatamente. Sei stata con me in ogni momento importante, positivo, negativo, triste e felice di tutta la mia vita. E so che ci sarai sempre.

Non sono più una bambina e nemmeno un’adolescente. Sono una donna adulta che ha anche una propria figlia. Sono già diversi anni che io e te non condividiamo lo stesso tetto, ho le mie responsabilità da adulta e da madre e si può dire che ho già preso la mia strada ed ho fatto la mia vita. Però, nonostante tutto questo, continuo ad avere bisogno di te.

Ho bisogno di mia madre, perché non importa quanti anni io possa avere e nemmeno quanto lontano abbia potuto portarmi la strada che ho deciso di prendere, una figlia sempre ne avrà bisogno. Come non farlo se una madre è chi ci dà la vita, il calore, un rifugio e l’amore durante i primi decenni della nostra vita?

So che abbiamo attraversato delle fasi difficili durante le quali non eravamo molto vicine. Abbiamo discusso e ci siamo scontrate sui vari cambiamenti che ognuna di noi ha vissuto in quella precisa tappa della vita. Però, nonostante i cambiamenti e tutte queste differenze tra di noi, siamo qui. Tu sei qui.

Uno potrebbe pensare che essendo adulta non ho più “bisogno” di mia madre. Dopotutto, sono sufficientemente indipendente, matura e responsabile per prendere le mie decisioni su come agire e su come portare avanti la mia vita. Tuttavia, la mamma è sempre la mamma.

E, nonostante io sia adulta e mamma, continuo (e continuerò) ad avere bisogno di te, mamma, sia come presenza fisica che come supporto emotivo. Personalmente, o come ho potuto vedere con altre amiche della mia età o un po’ più grandi, credo che tutte noi donne continueremo ad averne bisogno.

Possiamo essere sposate o single, con figli o senza, avere una nostra vita oppure no, lei sarà sempre e comunque nostra madre e noi saremo sempre le sue piccoline. Chiaramente, la stessa cosa succede per gli uomini, però, in particolare, accade a chi diventa madre, perché alla fine riusciamo a capire e proviamo tante cose che lei stessa in qualche momento ha provato.

Per tutto questo e perché finalmente capisco tante cose, alla mia età, continua ad essere un pilastro nella mia vita e so che avrà sempre un posto per me nella sua casa. Che sia vicino o lontano, lei non smetterà mai di essere mia madre.

Così, grazie mamma. Perché ancora dopo tanti anni, dopo tante esperienze, tanti alti e bassi, tanti giri nelle nostre vite e tante sorprese in questa avventura chiamata maternità, le tue braccia continuano ad essere un rifugio per me e il tuo cuore continua a darmi questo amore che solo una madre può dare a un figlio.

Cosa ne pensi di questa splendida riflessione? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste bellissime parole. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Fonte: Bebè y mamas

26K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>