Umiltà… che la vita fa molti giri

Lungo il corso della nostra vita conosciamo un’infinità di persone che hanno diverse caratteristiche tra loro, tanto buone quanto cattive, però quelle che mancano di umiltà sono difficili da dimenticare. Quando qualcuno si vanta in modo permanente dei propri risultati e vuole sempre sminuire gli altri, genera in noi un profondo rifiuto.

L’umiltà è la qualità che si oppone all’orgoglio, all’autosufficienza e all’arroganza. Di fatto, non è la virtù principale per tutti coloro che pensano che esistano solamente due categorie di persone: i forti e i deboli; e loro, chiaramente, appartengono sempre al gruppo dei forti.

Potrebbe interessarti “L’amore cura e l’odio uccide”, il consiglio di un genio della medicina

Sono quelle persone che sono convinte di essere superiori e che sono anche in grado di eliminare gli altri per soddisfare il proprio ego. Per loro, riconoscere di avere dei limiti come chiunque, o riconoscere i propri errori, è sinonimo di debolezza. Queste persone vedono tutto al contrario.

È tutto l’opposto di essere umili. Le persone umili hanno una grandezza interiore. Riconoscono i propri limiti e le proprie debolezze e questo non vuol dire che si sminuiscano o che si umilino di fronte agli altri. Semplicemente, questa persona sa bene chi è e non crea fantasie su se stessa, perché ha identificato alla perfezione quali sono le sue qualità.

L’umiltà ci permette di vivere meglio e di stare in pace con noi stessi. Quando siamo umili ci mettiamo all’altezza degli altri e gli altri lo sentono e lo apprezzano, anche quando non lo dicono. Non dimentichiamo che questa è una meravigliosa virtù.

La vita fa molti giri e, prima o poi, l’arroganza e la superbia ci mettono in una situazione di svantaggio. Coloro che hanno questa caratteristica negativa, non lasciano dei buoni ricordi negli altri e, alla lunga, dovranno vivere sulla propria pelle le conseguenze di aver agito in modo presuntuoso e insolente. L’orgoglio non porta a nulla di buono.

L’umile sa chi è e sa che tutto ciò che possiede non è solo per merito suo. La sua educazione, una situazione particolare che ha dovuto affrontare, la sua famiglia, la sua fortuna, i suoi amici, sono i fattori che lo hanno reso la persona che è. Riconosce le proprie qualità e ne è orgoglioso, però non si vanta come se le avesse ottenute da solo.

Come si fa ad essere umili?

L’umiltà è spesso il frutto di aver dovuto affrontare molte dure prove della vita (malattie, fallimenti, perdite…). Queste esperienze obbligano le persone a confrontarsi con i propri limiti, con le proprie debolezze, con la propria dimensione umana.

Sono le situazioni al limite che ci portano ad essere umili. A volte, noi persone dobbiamo imparare sulla base della sofferenza. Quando ci crediamo indistruttibili, improvvisamente un avvenimento doloroso ci fa scendere dal nostro piedistallo e ci infligge un duro colpo. Ci sentiamo persi, insignificanti, vulnerabili e impotenti; però beneficiati dall’insegnamento.

L’uomo umile riconosce i suoi errori e sa chiedere scusa. Accetta la realtà, per quanto dura possa essere, e non vive nella fantasia. È felice per il successo degli altri e si congratula con loro, anche quando sono suoi avversari, perché non cerca di annientarli per poter eccellere.

L’essere umili si può imparare. È necessario trovare il modo di esserlo, poiché si tratta di un atteggiamento interiore che viene coltivato e rafforzato, basato sulla giusta conoscenza di sé e sull’apprezzamento degli altri .

Questa virtù viene accompagnata da un’altra qualità che non può mancare in una persona umile: l’onestà.

Entrambe diventano uno stile di vita che viene praticato con tolleranza giorno per giorno e per il resto della vita. Questo modo di vivere richiede forza e coraggio, ci permette di crescere e di essere ogni volta più consapevoli e liberi di agire, però rimanendo sempre in contatto con la realtà.

L’umiltà, una forma di successo

Essere umili ci può portare a crescere non solo sotto l’aspetto spirituale e interiore come esseri umani, ma anche sotto altri aspetti che generano la formazione intellettuale di una persona.

Il successo deriva dalla fiducia in se stessi, però quando questa fiducia è eccessiva, può trasformarsi in un problema di ego smisurato.

Quando l’ego si sviluppa in modo esagerato, tendiamo a dormire sugli allori, a smettere di cercare innovazioni e ad accontentarci di fare il minimo. Chi cerca sempre di superarsi, continuerà a progredire e a migliorare e continuerà ad essere dinamico e attivo, perché ha capito attraverso l’umiltà che non si può mai sapere cosa ci potrà succedere e per questo dobbiamo sempre continuare a imparare.

Potrebbe interessarti La maturità spirituale arriva quando impari a stare zitto, a camminare da solo, a non lamentarti ed a ringraziare per quello che hai

Ti consideri una persona umile? Credi che in generale le persone abbiano perso questa qualità? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opionione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

2K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>