Non importa quale posizione ricopri, “saluta”, sii umile ed educato

Sono moltissime le persone che pensano che la frase “più si ha, più si vale” sia una grande verità, così, si aggrappano a questo concetto vedendolo come una regola, come una legge di vita, quando, in realtà, questo fa parte del problema che vive la nostra società.

Le persone sono divise in classi sociali e coloro che sono più in alto, di solito, tendono a sentirsi superiori a quelli che sono al di sotto. Tuttavia, lo status sociale, o la posizione che si ricopre, non dovrebbe assolutamente influire sull’educazione e sull’umiltà che si mostrano quando è il momento di interagire con gli altri.

La tua posizione non ti rende migliore di nessun altro

Da secoli l’umanità rispetta dei confini immaginari che dividono i ricchi dai poveri, però, al giorno d’oggi, queste finte linee stanno facendo in modo che, per esempio, chiunque riesca a raggiungere una posizione di prestigio all’interno di un’azienda si senta superiore agli altri. Sembrerebbe che la scalata ai vertici porti a perdere qualcosa di tanto elementare come l’educazione e l’umiltà.

In diverse aziende è facile incontrare titolari che, per tutto il tempo, hanno un’espressione inacidita, non salutano i propri dipendenti, camminano per i corridoi come se fossero i padroni del mondo e se qualcuno li saluta, se ne vanno senza fare il minimo accenno.

Questi atteggiamenti non sono altro che il riflesso della disuguaglianza, dell’orgoglio e della superbia, armi con lame a doppio taglio che non solo feriscono e danneggiano le persone in generale, ma isolano e fanno soffrire chi le utilizza.

Quando si occupa una posizione importante in una società, tutti gli altri tendono a comportarsi nei confronti di questa persona con il dovuto rispetto. Tuttavia, bisogna sempre ricordare che il rispetto non è uguale alla alla paura, poiché quando si incute timore le persone rispettano per il motivo sbagliato.

Nemmeno la scortesia genera rispetto. Il rispetto si guadagna con la professionalità, ma anche con la gentilezza e l’amabilità. Queste sono le caratteristiche che rendono una persona educata, e se a queste si somma l’umiltà, senza alcun dubbio, ci si ritrova di fronte a qualcuno che viene amato e apprezzato nel proprio luogo di lavoro.

Così facendo, sarà considerata come una persona uguale a tutte le altre, con i suoi pregi e i suoi difetti. Smetteranno di vederlo come un individuo spregevole o egocentrico. Tutto questo, vissuto ogni giorno, risulterà essere molto più appagante di tutto il denaro che si potrebbe mai riuscire a guadagnare in un’intera vita.

Non dobbiamo mai dimenticare che i grandi esistono non per calpestare i più piccoli facendoli sentire insignificanti, ma per aiutarli e per sostenerli.

Se hai raggiunto quel livello di superiorità, congratulazioni. Se ora stai ricoprendo quella posizione che tanto desideravi puoi sentirti felice e orgoglioso, ma non permettere mai a tutto questo di montarti la testa. Ricorda sempre di salutare, di dire buongiorno e buon pomeriggio, e tutti quanti parleranno molto bene di te, e lo faranno ancora di più se ti ricorderai di sorridere e di farli sentire sempre importanti. L’umiltà dovrebbe essere sempre parte del tuo stile di vita.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere questa interessante riflessione. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.