Un comico ha raccolto 200 mila dollari per regalare una vacanza a Disneyland al bimbo affetto da nanismo che è stato vittima di bullismo

Brad Williams è un comico di stand-up stanutitense che in pochissimo tempo è riuscito a raccogliere quasi 200 mila dollari per poter regalare una vacanza a Disneyland ad un bambino australiano di 9 anni che, di recente, è stato vittima di bullismo poiché affetto da nanismo.

‪Upcoming events‬‪-Current About Last Night Podcast w/ Sam Richardson‬‪-Something’s Burning w/ Bert…

Posted by Brad Williams on Tuesday, 9 April 2019

Il bambino che si chiama Quaden Bayles, nei giorni scorsi è apparso come protagonista di un video in diretta, pubblicato dalla propria madre, che ha fatto il giro del web, nel quale piangeva disperato e diceva di voler morire.

Il tutto è accaduto dopo l’ennesimo episodio di bullismo subito a scuola dal piccolo, per questo, la madre, Yarraka Bayles, ha deciso di mostrare al mondo cosa può provocare quell’inutile odio in un bambino.

Questa brutta storia per il piccolo Quaden va avanti da tempo, infatti, la madre ha raccontato durante un’intervista che: “Normalmente cerco di mantenere privati i momenti angoscianti come questo, ma l’altro giorno ho sentito di non avere più altra scelta se non quella di pubblicare il video, per far capire a più persone possibili le conseguenze che possono derivare da determinate azioni“.

All’inizio del video in diretta che dura circa cinque minuti, Yarraka dice: “Ho appena preso mio figlio da scuola, ho assistito a un episodio di bullismo, ho telefonato al preside e voglio che la gente sappia che questo è l’effetto del bullismo. Questo è ciò che fa il bullismo. Quindi, per favore, educa i tuoi figli, le tue famiglie, i tuoi amici, perché tutto ciò che serve è solo un esempio. Poi ci chiediamo perché i bambini si tolgono la vita“.

Ed aggiunge: “Questo è l’impatto che il bullismo ha su un bambino di nove anni che vuole solo andare a scuola, ricevere un’istruzione e divertirsi, ma ogni singolo giorno succede qualcosa“.

Di seguito il video:

https://www.facebook.com/yarraka/videos/10163099957440693/

La donna, durante un’intervista, ha anche raccontato che il piccolo ha tentato di togliersi la vita più di una volta ed il suo primo tentativo è stato quando aveva solamente sei anni.

Gli ho spiegato che una volta che te ne vai, non puoi più tornare indietro, te ne vai per sempre, ma lui continuava a provare. Pensava che se fosse andato in paradiso avrebbe raggiunto il suo papà e il suo fratellino“, ha detto la madre.

Tuttavia, da quando ha condiviso il video, questa madre è stata letteralmente inondata di gentili messaggi di supporto da parte di amici e parenti, ma anche da persone sconosciute. Tra queste, il famoso comico di stand-up Brad Williams, anche lui affetto da nanismo, il quale non ha potuto ignorare la sofferenza di questo bambino.

L’uomo ha creato una raccolta fondi sulla piattaforma di GoFundMe scrivendo: “Voglio far sapere a Quaden che il bullismo non sarà più tollerato e che lui è un meraviglioso essere umano che merita gioia. Mostriamo a Quaden e alle altre vittime di bullismo che c’è del buono nel mondo e che anche loro sono degni di farne parte“.

Lo scopo della raccolta di denaro è quello di regalare una vacanza in America al bimbo e a sua madre, perché possano rilassarsi in un bell’albergo e andare a visitare Disneyland.

Il comico ha affermato che nel caso in cui la somma dovesse superare l’importo necessario per il raggiungimento dell’obiettivo, l’eccedenza andrà destinata alle organizzazioni benefiche anti-bullismo.

#IstandWithQuaden #WeStandWithQuaden #ParentsCheckYourKids #BullyingIsACrime ‘So much love & respect for you Quaden’…. 🖤 xo

Posted by Hans Ahwang on Wednesday, 19 February 2020

Di fatto, in pochissimo tempo, l’obiettivo è stato ampiamente superato, poiché, attualmente, sono stati già donati per la causa quasi 200 mila dollari.

Speriamo che Quaden possa godersi presto la sua bella e meritata vacanza e che queste brutte esperienze possano diventare solo un lontano ricordo. Buona vita piccolo.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi di questo enorme problema? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opinione. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.