Australia: dopo più di 240 giorni il Nuovo Galles del Sud è finalmente libero da incendi boschivi

Finalmente, dopo oltre 240 giorni, secondo i vigili del fuoco della zona, il Nuovo Galles del Sud, in Australia, è ufficialmente privo di incendi boschivi.

Negli ultimi mesi, a causa degli incendi che si sono sviluppati in Australia, hanno perso la vita almeno 28 persone, circa 3000 case sono state distrutte e sono innumerevoli gli animali colpiti da tutto questo disastro. Ma, per la prima volta, il 13 febbraio scorso, i vigili del fuoco avevano dichiarato di essere riusciti a contenere tutti gli incendi scoppiati nel territorio del Nuovo Galles del Sud.

Mentre ora, hanno annunciato che tutti i focolai sono stati definitivamente estinti.

Per la prima volta dall’inizio di luglio 2019, attualmente, nel Nuovo Galles del Sud non esiste alcun incendio di arbusti o prati attivo. Lo stato ha affrontato più di 240 giorni con incendi attivi“, ha scritto su Twitter il servizio antincendio dello stato australiano.

Il vice commissario dei vigili del fuoco ha affermato che: “La scorsa stagione è stata veramente devastante sia per i pompieri che per i residenti che hanno sofferto a causa degli incendi“.

Ad oggi, gli incendi sono ormai estinti grazie al lavoro di questi eroi, ma anche per via delle piogge torrenziali che si sono verificate in questa zona, le quali, purtroppo, hanno provocato delle grandi inondazioni che hanno portato all’evacuazione di numerosi cittadini.

https://www.facebook.com/QhuboMedellin/photos/pcb.2684577468246640/2684575211580199/?type=3&theater

Ogni estate l’Australia si ritrova costretta a combattere contro dei devastanti incendi, tuttavia, il caldo estremo della scorsa stagione aveva provocato una delle peggiori siccità mai registrate.

Purtroppo, il Nuovo galles del Sud è stato uno degli stati più colpiti e, secondo quanto riportato dalle autorità australiane, le fiamme hanno danneggiato intere aree considerate parte del patrimonio mondiale, tra cui le Blue Mountains e le foreste pluviali del Gondwana.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste buone notizie. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button