In ospedale mancano le mascherine. Gli infermieri si danno da fare e con ago e filo ne confezionano cento

Il nostro popolo non si ferma di fronte a nulla e, in questi giorni, a causa del coronavirus, lo stiamo ampiamente dimostrando dal nord al sud dell’Italia. Conosciamo tutti molto bene il problema della reperibilità di mascherine e gel disinfettanti per mani, i quali non mancano solo a noi cittadini, ma scarseggiano anche per chi si trova in prima linea, come medici, infermieri e farmacisti.

Di fatto, sono diversi gli ospedali che si sono ritrovati a dover far fronte con la mancanza di mascherine e, per questo, in tanti si sono ingegnati per riuscire a produrle autonomamente.

Questo è proprio quello che è capitato la scorsa domenica nell’ospedale Bonomo di Andria, dove alcuni infermieri del reparto di rianimazione si sono adoperati per cucire delle mascherine lavabili da poter utilizzare, in attesa delll’invio da parte della protezione civile nazionale.

Così, muniti di macchina da cucire, ago e filo, i dipendenti dell’ospedale si sono messi al lavoro e in una sola giornata sono riusciti a confezionare un centinaio di mascherine. Per realizzarle hanno utilizzato delle vecchie lenzuola da letto dismesse, poiché sostituite con kit monouso.

Di seguito il video:

https://www.facebook.com/TELESVEVA/videos/3102855183066864

Complimenti a tutti questi infermieri, bravissimi continuate così.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi del loro grande impegno? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opinione. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Back to top button