I medici cubani arrivano con dei vestiti troppo leggeri, ma Crema corre in loro aiuto

Molti paesi del mondo ci stanno dimostrando la loro solidarietà durante il buio momento che sta attraversando il nostro paese e, per questo, diversi medici e infermieri sono arrivati da molto lontano per darci il loro sostegno e il loro contributo.

Intere euipe mediche provenienti dalla Cina, dalla Russia e da Cuba sono atterrate in Italia negli scorsi giorni e si sono dirette negli ospedali più colpiti dal coronavirus.

Tuttavia, i medici e gli infermieri cubani, probabilmente, hanno sottovalutato le fredde temperature che si riscontrano nel nord Italia in questo periodo e sono arrivati con indumenti leggeri e poco adatti per resistere al freddo.

Per questo motivo, gli abitanti di Crema si sono organizzati per raccogliere maglioni, cappotti e indumenti invernali nuovi, da poter dare ai 52 operatori sanitari cubani.

Inutile dire che, in pochissime ore, privati cittadini e negozianti hanno dato tutta la loro disponibilità, al punto che il sindaco ha dovuto interrompere la raccolta.

Gesti meravigliosi e solidali che ci fanno sperare in un futuro sempre più luminoso. Solo rimanendo uniti possiamo uscire al più presto da tutto questo.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

In poche ore è stato raccolto tutto il vestiario che serviva, e anche di più.Una dimostrazione di solidarietà…

Posted by Comune di Crema on Monday, 23 March 2020

Cosa ne pensi della generosità dei cittadini di Crema? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste belle notizie. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

10K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.