Un pinguino nuota ogni anno per 8 mila chilometri per rivedere l’uomo che gli ha salvato la vita

Questo Pinguino di Magellano del sud America nuota ogni anno per 8 mila chilometri per poter rivedere l’uomo che gli ha salvato la vita.

Joao Pereira de Souza è un uomo di 71 anni che vive in un villaggio che si trova su un’isola vicino alle coste di Rio de Janeiro, in Brasile, attualmente è in pensione, ma prima era un muratore a tempo pieno e spesso si dedicava anche alla pesca. Nel 2011, Joao trovò sugli scogli un pinguino completamente ricoperto di petrolio che era praticamente in fin di vita.

L’uomo ripulì le piume del povero animale e si prese cura di lui per un’intera settimana, offrendogli ogni giorno una dieta a base di pesce fresco perché potesse recuperare al più presto le proprie forze. Durante il tempo che rimase insieme a lui decise di dargli un nome e lo chiamò Dindim.

Trascorsi sette giorni, Joao provò a liberare il pinguino, ma lui non ne volle sapere e, alla fine, rimase insieme all’uomo per diverso tempo: “Rimase insieme a me per 11 mesi, poi, subito dopo aver terminato la muta se ne andò“, ricorda l’uomo.

Dopo alcuni mesi Dindim ritornò sull’isola, vide Joao sulla spiaggia e decise di seguirlo fino a casa.

Negli ultimi anni, Dindim trascorre circa otto mesi all’anno insieme a Joao e si pensa che il resto del tempo lo passi sulle coste del Cile e dell’Argentina. In pratica, ogni anno, questo piccolo pinguino nuota per circa 8 mila chilometri per poter ritrovare il proprio eroe.

Joao durante un’intervista ha affermato che: “Amo il pinguino come se fosse uno dei miei figli e credo che lui ami me. Non si fa toccare da nessun altro e se qualcuno prova a farlo lo becca. Lui sta tranquillo sulle mie ginocchia, mi permette di lavarlo, di dargli da mangiare e di prenderlo in braccio“.

Nonostante molte persone continuino a dire a Joao di non affezionarsi troppo al pinguino perché potrebbe non rivederlo mai più, il piccolo ogni anno ritorna puntuale. Arriva nel mese di giugno per poi andarsene di nuovo a febbraio.

Il dottor Krajewski, un biologo, durante un’intervista al The Indipendent ha affermato che: “Non avevo mai assistito a nulla di simile. Credo che il pinguino pensi che Joao faccia parte della sua famiglia e probabilmente è convinto che anche lui sia un pinguino“.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Non trovi anche tu che sia una storia meravigliosa? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

248K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.