Un giovane ha afferrato al volo un bimbo che stava cadendo da un edificio in fiamme e lo ha salvato. Sua madre lo aveva lasciato cadere prima di morire

Phillip Blanks è un ex giocatore di football e un ex militare della marina statunitense di 28 anni che la scorsa settimana si trovava nella città di Phoenix a casa di un amico, quando, ad un certo punto, ha sentito delle urla provenire dalla strada.

Il ragazzo, scalzo, è corso immediatamente fuori ed ha visto l’ultimo piano di un edificio vicino completamente avvolto dalle fiamme. Sul balcone del terzo piano c’era un donna terrorizzata con in braccio un bambino, le fiamme erano proprio alle sue spalle e le persone per strada hanno cominciato a gridarle di lasciar cadere il piccolo.

Così, la donna, presa dalla diperazione del momento, ha lasciato cadere il bimbo e, per istinto, Phillip si è lanciato in avanti ed è riuscito ad afferrarlo al volo prima che potesse toccare terra. Una volta visto il bimbo al sicuro, la madre del piccolo è tornata all’interno dell’appartamento per cercare di mettere in salvo la figlia di 8 anni.

Fortunatamente, si era sparsa la voce che in casa c’era un altro bambino e un passante, D’Artagnan Alexander di 42 anni, è salito per le scale fino a raggiungere il terzo piano, dove ha sfondato la porta ed è riuscito a far uscire la piccola. Purtroppo la mamma dei due bimbi non ce l’ha fatta ed è morta all’interno della casa in fiamme.

Durante un’intervista, Philip ha raccontato che l’addestramento fatto nel corpo dei Marines e la preparazione atletica come ricevitore di football lo hanno aiutato ad agire istintivamente in quel momento.

Il giovane ha detto: “La madre di Jameson (il bimbo), Rachel Long, è la vera eroina di questa storia, perché ha fatto un ultimo sacrificio per salvare i suoi figli. Io ho solo fatto del mio meglio“.

Di seguito il video del salvataggio del bimbo:

https://www.facebook.com/WorldNewsTonight/videos/385952445702929/

Dopo l’incidente, Jameson e sua sorella Roxanne, insieme ad un’altra donna ferita nell’incendio, sono stati portati all’ospedale per via delle bruciature. Ora, la piccola dovrà affrontare almeno 8 interventi chirurgici per le gravi ustioni che saranno completamente a carico della sua famiglia. Per questo, per Corey, il papà dei bambini, che attualmente si è ritrovato anche senza una casa in cui poter andare, è stata aperta una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma di Gofundme che lo possa aiutare a superare questa terribile disgrazia.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button