Un bimbo ha chiesto una festa di compleanno a tema dedicata al suo supereroe preferito: suo nonno che è un autista di autobus

Gli eroi non sono solamente quelli dei film o dei fumetti, perché esistono anche nella vita reale, infatti, a volte, si tratta di persone che all’apparenza possono sembrare del tutto normali, ma che agli occhi di chi li ama sono assolutamente uniche e speciali.

Questo è proprio quello che vede il piccolo Ian, un bimbo di sei anni, quando guarda il proprio adorato nonno Otilio, un uomo che lavora come autista di autobus nella città di Matamoros, che si trova in Messico.

Facebook/Otilio Valdez

Il bimbo adora trascorrere il proprio tempo insieme al suo nonnino e, nonostante tutti in famiglia fossero consapevoli di questo legame tanto speciale, per la festa del suo sesto compleanno il piccolo ha espresso il desiderio di una festa a tema che rappresentasse Otilio e la sua professione, svelando così a tutti la vera identità del suo supereroe preferito.

Facebook/Osberto Vera Mx

Per questo, i suoi genitori hanno fatto il possibile per accontetntarlo ed hanno organizzato una festa dove persino la pignatta era fatta a forma di autobus. Inoltre, per rendere il tutto ancora più speciale, il piccolo Ian ha potuto indossare una vera e propria divisa da autista, composta da una camicia bianca, pantaloni neri, cravatta gialla, tesserino di riconoscimento personalizzato ed un paio di finti occhiali da vista per essere proprio identico al suo amato nonno.

Facebook/Osberto Vera Mx

Inutile dire che Otilio si è sentito talmente orgoglioso che non ha potuto fare a meno di condividere le foto della fetsa di compleanno di Ian sul proprio account di Facebook, dove ha ricevuto un sacco di complimenti da tutte le persone che hanno visto le adorabili immagini.

Facebook/Otilio Valdez

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Non lo trovi bellissimo? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button