18 persone hanno raccontato la loro peggiore esperienza nel cucinare un piatto

Alcune persone hanno la capacità di riuscire a preparare dei deliziosi manicaretti in men che non si dica, anche quando hanno a disposizione pochissimi ingredienti. Mentre altre, al contrario, hanno il dono di riuscire a rovinare qualsiasi tipo di piatto, anche il più semplice.

Nonostante questo, in cucina basta una piccola distrazione per rendere una pietanza immangiabile e questo, purtroppo, può capitare anche ai migliori chef del mondo. Qualche tempo fa un’utente di Twitter ha aperto una discussione, chiedendo alle persone di raccontare il loro peggiori disastri culinari e di seguito puoi trovare le migliori risposte che ha ricevuto.

1#

Raccontami le tue peggiori esperienze in cucina. Io sto imparando ora a cucinare, ma 3 anni fa provai a fare una torta che si bruciò all’esterno e rimase cruda all’interno, più radioattiva di Chernobyl. Se hai una foto è ancora meglio“. Twitter/AbriltheDuchess

2#

La prima volta che cucinai il riso ero a casa da solo e non ricordavo bene le porzioni (non riuscivo a ricordare se fossero 4 cucchiai o 4 tazze a persona), così pensai ‘meglio averne di più che di meno’ e feci 12 TAZZE DI RISO, nel caso in cui i miei genitori tornassero molto affamati“. Twitter/alvarezflor8

Nei giorni successivi mangiammo: riso, pollo con riso, biteccca di manzo con riso, riso al pollo, crocchette di riso e riso condito con riso. Dopo quella volta non ho mai più calcolato male le porzioni: tra i 4 e i 6 cucchiai a persona (ogni tazza di riso, 4 di acqua)“. Twitter/alvarezflor8

3#

Mia mamma mi disse: ‘Quando i ravioli sono cotti, condiscili con della panna e del prosciutto a pezzetti’. Io misi la panna e il prosciutto direttamente nella pentola dove stavano ancora cuocendo insieme all’acqua“. Twitter/oliveranurixxlz

4#

“Feci una torta all’arancia, ma calcolai male qualcosa perché la torta esplose e si è attaccò tutta al forno. Aveva il sapore di un biscotto all’arancia. Mia nonna non si fece troppi problemi, prese alcuni pezzi direttamente dal forno e li mangiò”. Twitter/AidnesSanchez

5#

Una volta mia mamma preparò alcune teglie di pizza fatta in casa, però l’ultima aveva come un retrogusto di sapone. Lei ci disse che era perché eravamo già troppo pieni. Ma poi si scoprì che nel farla sbagliò e mise il detersivo dei piatti al posto dell’olio di oliva“. Twitter/GracieRosmami

6#

Un giorno preparai delle tagliatelle, poi mi accorsi che in casa non avevo assolutamente niente per condirle, così mi venne la brillante idea di mettere una salsa super piccante che mia nonna ci aveva portato dal Messico. Era estate e stavo pranzando con l’aria condizionata accesa, ma il mio viso continuava a sudare“. Twitter/francoscilletta

7# 

Con mia cugina volevamo cucinare di nascosto, per la prima volta, delle torte fritte (dolce argentino simile alle frittelle). Andò tutto male. Per poco non bruciammo l’intera casa e utilizzammo un intero flacone di detersivo per pavimenti profumato alla lavanda in modo che nessuno se ne accorgesse“. Twitter/Luciana12211898

8#

Qualche giorno fa sono andata a casa di un’amica che mi ha chiesto se volessi un hot dog, ovviamente ho risposto di sì e lei mi ha detto: ‘Ti preparerò il miglior hot dog della tua vita’. Questo è il risultato…“. Twitter/JaQuintero97

Twitter/JaQuintero97

9#

“Una volta, quando avevo circa 10 anni, mia madre dovette andare al lavoro e mi chiese di fare il purè di patate. Sbucciai le patate, le tagliai a fette e le misi nella pentola sul fuoco. Però dimenticai un piccolo dettaglio, non aggiunsi l’acqua. A mia discolpa dissi che nessuno mi aveva mai detto di metterla. Ovviamente bruciai tutto”. Twitter/AliGalvanMolina

10#

Ho riscaldato delle patatine al microonde, ma qualcosa è andato storto“. Twitter/MailnPedernera1

Twitter/MailnPedernera1

11#

Un giorno volevo cucinare, però prese fuoco la pentola e si bruciò completamente. Dovetti buttarla e ancora oggi, ogni tanto, i miei genitori si chiedono dove sia finita“. Twitter/AwesomeRishi_

12#

Sono uno chef e nel primo ristorante in cui lavorai bruciai 6 kg di patate per fare la pure. La cosa peggiore? Cercai di rimediare per non farmi cacciare, ma finii per sprecare ancora più cose“. Twitter/bellabellahey

13#

Mia nonna riuscì a far incendiare un sofficino nel microonde“. Twitter/matmansp

14#

“Una volta ho esagerato con le ciambelle. Avevo trovato una ricetta, ma nell’eseguirla non feci troppo caso alle quantità indicate. Pensavo che ne sarebbero venute al massimo 15. Ne uscirono 60 e le regalai anche ai vicini”. Twitter/marinesas15

15#

La prima volta che feci delle briochine seguii la ricetta alla lettera. Come indicato, lasciai lievitare l’impasto per 2 ore e alla fine mi uscirono 80 pezzi. Al tempo avevo solo un piccolo forno, inoltre lievitarono troppo e si attaccarono insieme, erano buonissime ma orribili. Alla 7° infornata non ne potevo più e mi veniva da piangere“. Twitter/CaroSalas2485

16#

Feci una pizza e quando la misi in forno non controllai se ci fosse dentro qualcosa. Sentii un odore di plastica bruciata, andai a vedere ed era un contenitore che avevo dimenticato di tirare fuori. La cosa peggiore è che il forno apparteneva a mia sorella e dovetti pulire tutta la plastica bruciata dalla griglia“. Twitter/Karimelo5

Twitter/Karimelo5

17#

Una volta, quando avevo 12 o 13 anni, mi diedero il compito di fare gli gnocchi fatti in casa per pranzo e siccome l’impasto continuava ad attaccarsi, continuavo a metterci la farina. Ancora oggi quegli gnocchi sono conosciuti a casa mia come gli gnocchi di pietra“. Twitter/NachooIAm

18#

Feci una torta al limone con una nuova ricetta che diceva di mettere ben 8 limoni e una strana glassa. È stata la torta al limone più acida e immangiabile che abbia mai assaggiato“. Twitter/camigellner

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Qual è il peggiore disastro che hai combinato in cucina? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button