19 storie di animali domestici che confermano e riaffermano quanto è bello avere un pelosetto in famiglia

Chiunque ha come compagno di vita almeno un animale domestico, sa molto bene che queste adorabili creature sanno esattamente come riempire le nostre vite di gioia e di amore; ma non solo, perché, in molte occasioni, il loro istinto di protezione nei confronti di noi esseri umani è talmente forte che sanno come agire anche nelle situazioni di estremo pericolo.

Sul web si possono trovare molte storie carine e divertenti che raccontano di animali che combinano marachelle o che fanno il possibile per farci sorridere, tuttavia, si possono trovare anche numerosi aneddoti in cui i cani e i gatti si sono trasformati in veri e propri supereroi che hanno letterlamente salvato la vita ai loro amici umani.

1#

Quando Horus era un cucciolo ci fu una fuga di gas in casa. Eravamo soli, mi stavo addormentando profondamente e nemmeno l’allarme che stava suonando mi fece riprendere. Questo angelo fece di tutto per svegliarmi. Mi saltò addosso, mi leccò in viso e alla fine mi morse forte la mano. Mi svegliai arrabbiata e terribilmente stordita. Lo seguii in cucina per rimproverarlo e lì notai la perdita nella stufa. Tutto andò per il meglio grazie a lui, che fece di tutto per riuscire a svegliarmi“. Facebook/Diana D Ishtar

Horus

Facebook/Diana D Ishtar

2#

Un giorno Sofi, la mia cagnolina, cominciò a leccarmi la gamba con insistenza. Ogni volta che mi sedevo da qualche parte lei veniva e iniziava ad annusare e a leccarmi la gamba. Mi sembrava strano, perché era qualcosa che non aveva mai fatto prima. Dicono che i cani possono rilevare le malattie, ma non ho mai prestato molta attenzione alla questione. Pensavo lo stesse facendo per mostrarmi il suo affetto. Qualche tempo dopo iniziai a sentire un dolore al tallone che nel corso dei giorni si diffuse a tutta la gamba, fino a raggiungere la colonna vertebrale. Mi portarono dal dottore e lì rilevarono un problema al nervo sciatico. Sofi l’aveva già rilevato, ma non le diedi retta. Lei stava solo cercando di dirmi qualcosa“. Facebook/Erick Spielberg

3#

Tayson, il mio fedele cane da 16 anni, venne nel mio letto intorno all’una di notte cercando di svegliarmi con delle zampate, ma senza abbaiare. Stavo dormendo e non avrei mai immaginato che fosse perché dei ladri stavano facendo irruzione in casa mia. Mi avvisò in tempo“. Facebook/Kenned Catin Kc

4#

Il mio cane ha 13 anni ed è un mix tra un retriever e un pastore tedesco nero. Una volta mi venne un’influenza molto forte che mi provocava dei dolori muscolari intensi. Mia figlia iniziò a farmi un massaggio e io mi lamentai subito. Nel sentire il mio lamento, il cane venne di corsa e mi riparò con il suo corpo per impedire a mia figlia di continuare. Ancora oggi è sempre insieme a me, è il mio fedele compagno di vita. Lo amo come un figlio“. Facebook/Carmina Came

5#

Un giorno, mentre stavo guardando un film in TV mi venne improvvisamente da piangere. La mia amata cagnolina Canelita mi vide in un mare di lacrime e cominciò a consolarmi. Mi accarezzò, mi diede dei bacetti e, poiché niente riusciva a farmi smettere, non trovò di meglio da fare che bagnarmi il letto. Smisi di piangere perché la rabbia prese il sopravvento, ma capii il suo gesto che fu dettato dall’angoscia causata dal preoccuparsi tanto per me. La amo con tutta me stessa“. Facebook/Marita Roxi Menita

Canelita

Facebook/Marita Roxi Menita

6#

Quando portammo a casa dall’ospedale il bambino appena nato di mia figlia, il nostro chihuahua afferò uno dei suoi giocattoli e iniziò a piangere. Non riuscivamo a capire cosa avesse, finché non lo presi in braccio e lo avvicinai al bambino. A quel punto gli diede il suo giocattolo e si calmò! È stata la cosa più carina che abbia mai visto“. Facebook/Reyna Chan

7#

Un giorno stavo cucinando e c’era la porta sul retro aperta. Sentii un forte trambusto e vidi un topolino correre, dietro di lui c’era la mia gatta e dietro di loro il cane. I tre passarono sui miei piedi. Il topolino riuscì a fuggire e la gatta e il cane andarono a sbattere contro il muro, rompendo tutto quello che trovarono sul loro cammino. Non dimenticherò mai quella scena…“. Facebook/Veronica Zeballos

8#

Una mattina verso le 10, mentre ero ancora a letto, sono svenuta a causa del mio diabete. Mentre mi trovavo nel mio limbo per l’aldilà ho sentito due forti colpi al petto e un dolore intenso alla gamba che mi ha fatto riprendere. Solo dopo ho realizzato che Sora, il mio gatto, era saltato due volte dalla finestra sul mio petto per riuscire a rianimarmi. Non riuscendoci, ha deciso di mordermi il più forte possibile sulla coscia. Devo la mia vita a questo felino“. Facebook/Kina Doliny

Sora

Facebook/Kina Doliny

9#

Una volta stavo per soffocarmi con la mia stessa saliva. Il mio cane Fergie salì sulla mia schiena e mi saltò addosso dandomi dei colpi affinché potessi riprendere a respirare. Grazie a Dio arrivò mio figlio e mi aiutò. In quel momento capii quanto amore provasse il mio cane per me“. Facebook/Paty Rodríguez

10#

Quando Lola si presentò sulla porta di casa pensai subito che l’avrei tenuta con me, però non avevo ancora detto niente a mio marito. Quando glielo acceanni lui disse: ‘Non voglio mai vederla nel mio letto’. Il giorno dopo la gattina era sdraiata nel letto sopra di lui. Riuscì a conquistarlo immediatamente. Adesso la adora e le compra di tutto“. Facebook/Vivi Arroyito

Lola

Facebook/Vivi Arroyito

11#

Un giorno il mio gatto Zeus uscì di casa e non tornò più. Lo cercai e lo aspettai per settimane ma niente. Improvvisamente mi chiamarono e mi chiesero: ‘Hai un gatto di nome Zeus?’. Dissi che ne avevo uno, ma che era scomparso da mesi. ‘Beh, eccolo qui’, mi dissero. Si trovava molto lontano da dove vivevamo, non so come riuscì ad andare fino a lì. Quando andai a riprenderlo era esausto, però mi riconobbe subito. Ancora oggi vive insieme a me e da quella volta non si è più allontanato da casa“. Facebook/Carlita Torrecita Prado

Zeus

Facebook/Carlita Torrecita Prado

12#

Fito, il mio chow chow nero, aveva l’abitudine di inseguire gli uccellini in giardino. Un giorno, di punto in bianco, non volle più uscire di casa e quando lo mandavo fuori tremava. Si scoprì che ogni volta che usciva, gli uccelli, per vendetta, gli beccavano la testa“. Facebook/Bernarda Cazón

13#

È successo molto tempo fa. Il mio cane era un cane da pastore che quando era cucciolo venne allattato artificialmente. Un giorno, quando era già adulto, un venditore bussò alla porta. Il mio cane si sedette di fronte all’uomo e iniziò a ringhiargli contro. Non l’avevo mai visto così. Il soggetto iniziò a indietreggiare e il mio cane lo attaccò. Grazie a ciò scoprimmo che non era venuto con buone intenzioni, perché nel mezzo del trambusto gli cadde un’arma dalla tasca. Ovunque tu sia, non ti dimenticherò mai, bellissimo amico peloso“. Facebook/Bea Gangone

14#

All’inizio della quarantena dovetti andarmene di casa perché la mia famiglia non accettava la presenza della mia cagnolina Canelita. Mi dissero di darla in adozione o di lasciarla andare per strada. Io non ci pensai nemmeno, perché dalla prima volta che ci incontrammo tra noi si formò immediatamente un legame indescrivibile. In quel periodo andammo di casa in casa, finché, finalmente, riuscimmo ad avere la nostra casetta dove ancora oggi viviamo felici. Siamo anime gemelle e ci proteggiamo l’un l’altra“. Facebook/Marilyn Brigitte Orcada Acosta

Canelita

Facebook/Marilyn Brigitte Orcada Acosta

15#

Avevo una barboncina di nome Slady. Un giorno dovetti per forza viaggiare con lei in autobus, ma al tempo non permettevano ai cani di salire, così la avvolsi in una coperta per bambini e la abbracciai come se fosse veramente una bimba. Le dissi di stare immobile, di non muoversi e di non abbaiare. Mi sedetti al mio posto e per 5 ore rimase in silenzio, capì tutto quello che le dissi e passò inosservata“. Facebook/Maria Ofelia Meza Castillo

16#

Il mio gatto si chiamava Rubio e una volta mi sorprese perché trascorse l’intera giornata a guardarmi. Quando lo raccontai a mia madre mi disse: ‘Fai un test di gravidanza’. Lo feci e risultò positivo. Il mio gatto trascorse l’intera gravidanza sulla mia pancia facendo le fusa“. Facebook/Isa Morales

17#

Una volta portai la mia cagnolina a fare una passeggiata. La tenevo al guinzaglio. Ad un certo punto, un grosso cane senza guinzaglio venne correndo verso di noi con l’intenzione di attaccare la mia piccola. Io, senza pensarci, mi misi davanti a lei e affrontai l’altro cane. Riuscii a tenerlo lontano finché non arrivò il suo irresponsabile proprietario e se ne andarono. Nessuna di noi rimase ferita, ma solo pochi minuti dopo mi resi conto di quello che avevo fatto e di quanto avevo rischiato“. Facebook/Helen Vasquez Letona

18#

Il mio cagnolino venne ad avvisarmi quel giorno in cui mia madre allettata perse la mascherina dell’ossigeno artificiale. Mi cercò per tutta la casa e mi portò al suo letto. Come potrei non amarlo, anche quando mia madre morì rimase al mio fianco. È come un piccolo angelo“. Facebook/Adriana Bolaños

19#

Una volta il mio cagnolino Blacky mi seguì fino al negozio del paese. Sulla strada del ritorno lui rimase indietro e si fermò in un punto, provai a chiamarlo più volte, ma continuava ad ignorarmi. Così, mi avvicinai e vidi che aveva qualcosa in bocca. Era il mio nuovo cellulare che mi era caduto dalla tasca. Piansi dall’emozione. Ero così orgogliosa di lui“. Facebook/Adriana Carbajal

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Qual è la cosa che ha fatto il tuo animale domestico che ti ha stupito di più? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button