Le cattive madri che lavorano, educano dei figli liberi e di successo

È facile criticare e basta. Se già essere donne può risultare estremamente complicato, aggiungiamo il grande impegno di essere madre e l’orgoglio di riuscire anche a lavorare, in definitiva queste donne tuttofare sono da ammirare. Non importa quanto vengano criticate per il fatto di dividersi proporzionalmente tra l’essere donne e madri, in quanto nessuno dovrebbe mai rinunciare ai propri sogni ed è molto coraggioso inseguirli, nonostante tutto e tutti.

Più che critiche queste donne meriterebbero un riconoscimento, infatti, in loro onore è stato svolto uno studio con il quale si è potuto riscontrare che: il fatto di essere delle madri lavoratrici non si ripercuote negativamente sui figli, anzi, l’opposto. Questi bambini saranno degli adulti di successo ed avranno un futuro brillante.

I ricercatori dell’Istituto Nazionale di Statistica statunitense hanno chiamato il progetto “Time Use Survey”. Con questo studio si è potuto dimostrare che le donne che dividono il proprio tempo tra la famiglia ed il lavoro, sono quelle che dedicano più tempo di qualità ai propri figli. Questo accade perché il tempo viene occupato per realizzare cose davvero produttive.

Quantificando il tempo, si è potuto constatare che le madri lavoratrici, in realtà, trascorrono solamente pochi minuti in meno con i propri figli rispetto alle donne che si dedicano alla casa. Inoltre, le donne che lavorano fuori casa, solitamente, pianificano i fine settimana per compensare il tempo che non hanno trascorso con i propri figli, mentre la maggior parte delle madri casalinghe non lo fa.

L’Harvard Business School ha portato a termine una ricerca, alla quale hanno partecipato più di 50 mila adulti di oltre 20 nazionalità differenti, per determinare le abitudini di vita delle famiglie ed il modo in cui queste si ripercuotono sullo sviluppo dei figli.

Con questo studio si è potuto notare che i figli delle madri lavoratrici sanno approfittare meglio degli studi, riescono a raggiungere dei livelli più alti ed hanno maggiori probabilità di avere un buon lavoro con entrate elevate.

Per esempio, negli Stati Uniti, risulta che i figli di madri lavoratrici, solitamente, guadagnano il 20% in più di quelli che sono stati cresciuti da mamme casalinghe. Chiaramente, si precisa che con questo non si vuole disprezzare il lavoro in casa, bensì, a dire tutta la verità si tratta del lavoro che implica maggiori sforzi ed è, di fatto, il peggio pagato e riconosciuto in assoluto, tutte le madri sono molto valorose e coraggiose.

Inoltre, con questo studio si è anche potuto scoprire che i figli delle mamme che lavorano danno più importanza ai lavori domestici, imparano ad arrangiarsi meglio in casa e, quando sono adulti, sono più coinvolti nella crescita dei propri figli.

Tre inaspettati benefici per chi viene cresciuto da una madre lavoratrice

Oltre a ciò che è stato detto prima, si è potuto anche constatare che i bambini che vengono cresciuti da una madre che lavora, solitamente, sviluppano meglio le proprie abilità matematiche e questo accade ad un’età più giovane rispetto agli altri. Le relazioni sociali sono più fluide e diventano indipendenti più rapidamente in confronto ai figli delle madri che lavorano in casa, perché, di fatto, maturano prima.

La University College of London ha sottolineato che i bambini che crescono in una famiglia in cui entrambi i genitori lavorano fuori casa, solitamente, sono più maturi e razionali. Inoltre, il loro rendimento cognitivo è maggiore.

L’Università di Macalester, in Minnesota, ha realizzato un’esaustiva analisi su diversi studi che riguardano gli effetti del lavoro delle madri sul comportamento dei figli. Si è concluso che questi bambini riescono ad ottenere migliori qualifiche, mostrano un maggiore rendimento scolastico ed hanno meno crisi di ansia rispetto ai bambini cresciuti da madri che lavorano in casa. Inoltre, è risultato che questi bambini tendono ad essere più comunicativi e socievoli.

Alla University of Pennsylvania, alcuni ricercatori hanno seguito più di 700 bambini statunitensi, per oltre 25 anni. Dopo 20 anni di ricerche si è potuto constatare che i bambini che andavano al parco, mentre la madre era la lavoro, sono diventati adulti più collaborativi, autonomi ed empatici.

Infine, vogliamo sottolineare che tutte le mamme del mondo sono estremamente preziose, il lavoro dentro o fuori casa non si può comparare con il grande impegno di essere madre.

E tu cosa ne pensi? Non dimenticare di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.