Dà alla luce la sua bambina ma quando la guarda per la prima volta accade l’inimmaginabile

La storia che racconteremo ha veramente dell’assurdo.

Kim Guiley è una mamma californiana che ha dovuto fare i conti con un imprevisto di non poco conto e da un po’ di tempo non si fa altro che parlare di lei; ciononostante, è bene andare con ordine per cercare di spiegare per filo e per segno tutto quello che ha passato la donna statunitense. Diverso tempo fa, Kim Guiley era in dolce attesa della sua seconda figlia e come è di consueto, la coppia ha pensato di dover acquistare diversi beni per poter accogliere come meglio poteva la nascitura (dai vestiti di color rosa alla sistemazione della sua nuova cameretta). Sembrava tutto procedere come da programma, se non fosse stato per il momento più decisivo, il giorno del parto.

L’incredibile parto

Kim Guiley era abbastanza tranquilla poiché, alla fin fine, il parto era andato come previsto (senza alcun intoppo). Forse ora vi chiederete cosa sia successo di così tanto insolito, la risposta a questa domanda è molto semplice: quando Kim Guiley afferrò tra le sue braccia la piccola, si rese conto che la creatura che aveva messo al mondo non era una lei ma un lui. Basta guardare questa foto per vedere la reazione della coppia alla notizia che la fantomatica bambina (che avevano affermato i medici attraverso le ecografie) era in realtà un maschietto.

Kim Guiley con suo figlio Theo (Fonte immagine: Susannah Gill Photografic Storytelling)

Kim ha pubblicato la foto sul suo profilo Instagram allegando le seguenti parole:

“Volevo solamente diventare genitore, non mi importava del sesso, l’importante è che sia un bambino sano. Quando riguardo questa foto non riesco a smettere di ridere”

 

Ecco un’altra foto del piccolo Theo

Fonte immagine: Susannah Gill Photografic Storytelling

 

Cosa ne pensi della fantastica storia di Kim Guiley e del suo piccolo Theo? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere l’articolo con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Curiosando si impara.

Condivisioni 112

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *