Il nostro corpo e la nostra mente cambiano ogni sette anni e nel corso della vita attraversiamo questi cicli

La vita è un ciclo o i cicli fanno la vita? Entrambe le cose. Fa un po’ strano pensarla così, ma esistono attestazioni che rivelano che l’organismo ed il corpo umano cambiano in periodi di tempo predefiniti.

La parola chiave, anzi il numero, da tenere a mente è il “sette”. L’analisi e la scomposizione dei cicli della vita è una materia inaugurata da Ippocrate. Il padre della medicina, infatti, avrebbe studiato una particolare associazione tra la vita umana ed il sistema solare. La tesi elaborata sarebbe giunta alla conclusione che il corpo e la psiche umana non solo si evolvono nel tempo, ma cambiano anche secondo precise e periodiche tappe.

Commons Wikimedia / Nazrul Islam Ripon

Dagli 0 ai 7 anni, infatti, si ha una prima fase in cui si apprendono i gesti, i comportamenti ed i toni di chi ci sta attorno. Particolare è il ruolo della madre in tal senso. E questo periodo della vita è stato associato alla Luna, in quanto simbolo del riflesso.

Dai 7 ai 14 anni, invece, si entra di più nella socialità e si sviluppano prevalentemente la capacità di relazionarsi e di comunicare. A fare la differenza sono i rapporti con amici, parenti e conoscenti. E non va dimenticato che questa è la fase in cui si ha l’approccio con la cultura, gli insegnamenti e gli insegnanti.  Questo periodo viene associato a Mercurio, in quanto Dio dell’eloquenza.

Dai 14 ai 21 anni si scopre l’adolescenza e tutte le pulsioni che accompagnano essa. È possibile scoprire se stessi, si completa la crescita fisica, le emozioni iniziano a diventare forti. È questo il periodo in cui si traggono le conclusioni su chi siamo e cosa vogliamo.  Non a caso questo è il periodo di Venere.

Dai 21 ai 28 anni e per tre settenni si resta sotto l’influsso del sole. Questa è la fase in cui si ha voglia di scoprire il mondo e si vogliono approfondire i rapporti con esso.

Dai 28 ai 35 anni, invece, si arriva probabilmente al picco della vita. Quella in cui fisico e mente dovrebbero raggiungere l’equilibrio perfetto, in cui si definiscono le proprie conoscenze, si cercano e magari si trovano le risposte alle proprie domande.

Dai 35 ai 42 anni al Sole si affianca Saturno. Questa è la fase della selezione di ciò che realmente amiamo, della consapevolezza delle scelte e in cui si inizia a dimostrare il proprio “Io”.

Dai 42 ai 49 anni si vive il periodo della prima maturità. Si smette di pensare in maniera individuale o per una cerchia ristretta. Si è più aperti verso i rapporti sociali e i problemi degli altri.

Dai 49 ai 56 anni si attraversa una fase in cui, sotto l’influsso di Giove, si abbandona un po’ di egoismo e matura una certa tranquillità interiore. E si vedono i giovani come una possibilità di espansione e come persone a cui poter offrire la nostra conoscenza.

Dai 56 anni in su si fa strada la saggezza, la necessità di donare speranza a chi ha molta più vita da vivere ancora. Un esercizio possibile solo grazie ad uno svilippo spirituale di un certo tipo.

Durante il corso della tua vita hai notato questi cambiamenti? Ed ora ti ritrovi con la descrizione di una determinata fase? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste informazioni con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

678 Condivisioni

Cosa ne pensi?


<
>