5 film sulle malattie mentali che lasceranno un segno dentro di te

La pittura è da sempre un ottimo strumento per molte persone, perché in questo modo riescono ad esprimere ciò che provano e, di fatto, attraverso i pennelli ed i colori possono far divenire la loro realtà anche un po’ nostra. Molte volte ci troviamo ad osservare situazioni fuori dal comune, praticamente impossibili da immaginare, se non fosse perché ci vengono mostrate con gli occhi di qualcun altro. Tuttavia, per molti non si tratta di una consolazione, bensì di realtà.

Il cinema non è sempre riuscito a mostrare chiaramente ciò che accade nella mente di qualcuno. Essendo un lavoro di gruppo e che spesso si basa sulle storie di terzi, sono pochi i film che davvero riescono a dimostrare come in realtà può vivere una persona che soffre di un disturbo mentale. Nonostante questo, i film che sono in grado di mostrarlo chiaramente, lo fanno in un modo molto realistico anche se, a volte, sono frutto di fantasia.

Questi film sulle malattie mentali che lasceranno un segno dentro di te

“Memento” (2000) – Christopher Edward Nolan

Questa pellicola è considerata come una delle migliori che trattano una malattia mentale tanto particolare come l’amnesia, soprattutto il tipo di amnesia di cui soffre il protagonista. Un uomo ha solo pochi minuti a disposizione prima che la sua mente si riavvii e non ricordi nulla di cosa sia successo, per questo ogni volta deve scrivere o, addirittura, tatuare sulla propria pelle gli indizi che riesce a trovare sulla persona che ha ucciso la propria moglie e che gli ha provocato il trauma cranico che gli ha portato via la memoria a lungo termine.

“Apocalypse Now” (1979) – Francis Ford Coppola

La guerra è una delle ragioni per cui diverse persone impazziscono e la gente che vi combatte, spesso, finisce per rimanere ferita in modo molto grave. Questo film è liberamente ispirato al romanzo “Heart of Darkness” dello scrittore Joseph Conrad, ma è ambientato durante la guerra del Vietnam. È in questo contesto che il protagonista, incapace di reintegrarsi nella società civile, torna nella foresta vietnamita per cercare un colonnello disertore; credendo che la persona che sta cercando sia pazza, inizia lentamente a cadere nella stessa follia.

“Take Shelter” (2011) – Jeff Nichols

La schizofrenia è una delle malattie più complesse per l’essere umano, perché oltre a sentire, è anche possibile vedere delle cose che non esistono. In questa pellicola un padre schizofrenico deve fare i conti con la propria malattia, la stessa che egli stesso ha ignorato per molto tempo.

“Still Alice” (2014) – Richard Glatzer, Wash West

Una brillante donna inizia a vedere tutti gli obiettivi che è riuscita a raggiungere nella vita come un qualcosa di ormai perso, quando scopre di soffrire di Alzheimer. Il film ci mostra il rapido deterioramento della mente, ciò che può causare ad una persona ed a tutta la sua famiglia.

“La fuga di Martha” (Martha Marcy May Marlene) (2011) – Sean Durkin

Questo film mostra in una maniera molto realistica ciò che molte persone provano quando non riescono a distinguere tra realtà ed immaginazione. Il film inizia con una donna che fugge da una setta e che riesce a contattare la propria sorella, ma soffrendo di paranoie pensa che nascondersi sia uno dei migliori modi per rimanere al sicuro. A poco a poco le immagini mentali diventano sempre più forti e la tensione nelle dinamiche familiari diventa un qualcosa di veramente pericoloso.

Non esistono molti film che riescano a mostrare fedelmente cosa può accadere nella mente di qualcuno, però questi sono perfetti per iniziare a cercare di capire le persone che non hanno scelto di vivere in quel modo, ma che, purtroppo, non hanno altra scelta.

Conosci altri film che riescano a mostrare chiaramente ciò che accade nella mente di qualcuno che soffre di problemi mentali? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa lista con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Condivisioni 71

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *