Un cantante di strada viene ignorato da tutti e sta per gettare la spugna. Ma quando guarda in basso vede il pubblico più adorabile

La musica di strada è un’arte che esiste da moltissimo tempo. Tuttavia, si tratta di una professione difficile nella quale bisogna essere sempre pronti al rifiuto, in quanto la gente, spesso, passa oltre ed ignora il talento musicale.

Un musicista malese stava affrontando una serata difficile. Nessuno gli prestava attenzione e per questo stava pensando di smettere di suonare e di tornarsene a casa. Ma fu proprio allora che si accorse di aver attirato un pubblico molto speciale composto da quattro dolcissimi fans.

Il musicista stava già suonando da diverse ore ed era sul lunto di interrompere l’esibizione.

Non aveva alcun senso continuare a perdere tempo se nessuno poteva apprezzare il suo talento. Però, invece di arrendersi ha deciso di provare a fare ancora una canzone e, proprio in quel momento, è apparso un intero fans club a quattro zampe.

L’amico del musicista che ha catturato la dolce scena ha detto: “Il mio amico per quella sera aveva finito di suonare perché in pochi si erano fermati per ascoltarlo. Era deluso e per questo ha deciso di suonare ancora una canzone per rilassarsi un po’”.

Il video mostra i quattro gattini che vanno verso il cantante e si mettono comodi per potersi godere lo spettacolo.

“Sono arrivati all’improvviso e si sono seduti di fronte a lui. Sembravano conoscere il suo stato d’animo e gli hanno dato tutto il loro appoggio”.

I simpatici gattini erano incantati dalla musica e stavano seduti di fronte al cantante, quando ad un certo punto hanno iniziato a muovere la testa seguendo il ritmo.

Il cantante non poteva credere ai suoi occhi, i suoi nuovi fans erano veramente adorabili.

Guarda i quattro piccolini che si godono la musica nel seguente video:

Non sono davvero stupendi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questo dolcissimo video con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:

Non perderti:

Altri articoli