Sono una mamma che non lavora ma NON giudicarmi pigra

Quando è nato il mio primo figlio ho deciso di lasciare il lavoro.
Avevo difficoltà a tornare a lavoro dopo che la mia maternità era finita, così con mio marito abbiamo deciso che sarei rimasta a casa a prendermi cura del nostro bambino.
Sono grata del fatto che abbiamo la possibilità economica per permetterci questa decisione.

Tutto mi è sembrato così chiaro fino a che non ho ricevuto il primo giudizio:

“Che lavoro fai?”
“Sono casalinga, mi dedico alla casa…”
“Ah, quindi NON lavori!”
“Si, lavoro molto! Lavoro sempre per 24 ore al giorno e per tutti e 7 i giorni della settimana. A volte non ho tempo per mangiare tranquilla e nemmeno per ammalarmi. Però no. Non ricevo uno stipendio se è a questo che ti riferisci.”

Il fatto è che esistono delle persone che credono che le donne che non escono di casa per lavorare siano in preda alla pigrizia. Oppure pensano che siano senza ambizioni o poco intelligenti.

Designed by Freepik

Non c’è nulla di peggio che vedere quello sguardo pieno di giudizi quando qualcuno sente nominare la parola casalinga, quella parola che la nostra società associa ad una donna mediocre, annoiata e che non ha nulla da fare.

No. Non sono né meno capace, né meno intelligente, né meno motivata, né più pigra di nessun altro per aver deciso di rimanere a casa per prendermi cura dei miei figli. Che questo sia chiaro.

Una volta mi hanno chiesto se lavorassi ed io ho risposto: “Non lavoro, sono casalinga”. Mio figlio di 6 anni sopreso ed indignato per la mia risposta mi ha detto: “Perché dici che non lavori? Tu prepari sempre da mangiare per tutti, tu lavi tutti i vestiti, tu ci porti e ci vieni a prendere a scuola. Tu spolveri, spazzi e riordini. Mamma io che credo che tu lavori e tanto!”

Queste parole mi hanno riempito il cuore di orgoglio e di amore. Sapere che il mio piccolino si rendeva conto di tutto ciò che facevo e lo apprezzava, mi rese molto felice.

Per questo, se non conosci la mia vita, non mi giudicare.
Hanno tutto il mio rispetto le donne che decidono di rimanere a casa e non lavorare.
Così come hanno tutto il mio rispetto le donne che oltre a prendersi cura dei figli lavorano ogni giorno anche fuori casa. Tanto di cappello. Non so come facciano.

Tutte, stiamo cercando di fare del nostro meglio per crescere con tutto l’amore del mondo i nostri figli. E questa è l’unica cosa importante.

Nessuno dovrebbe avere il diritto di giudicare o criticare le decisioni degli altri, non credi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste belle parole con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.