Il problema dei bambini di oggi è l’assenza di valori

Perché molti bambini hanno un comportamento aggressivo nei confronti di altri bambini?

Quanto prima riusciamo a renderci conto di ciò che succede ai nostri bambini, meglio è. Non esiste un passato migliore e nemmeno un futuro peggiore. Esiste un presente ed è ciò che abbiamo. Né migliore, né peggiore: diverso. Prima c’erano i litigi tra bande e le note minacciose nello zainetto. Ora, i litigi avvengono nella chat di un social network. Una volta si nascondevano le riviste per adulti sotto al materasso. Ora, si osservano scene spinte nei video musicali (non sempre di nascosto).

Dobbiamo cercare di comprendere il mondo in cui viviamo. Sotto questo aspetto non esistono molte differenze, anche se sono cambiati i mezzi di trasmissione delle notizie. Attualmente, la valanga di informazioni che riceviamo è maggiore ed i controlli dei genitori sono molto più complessi da realizzare. Ma, di fatto, ciò che realmente sta cambiando, purtroppo, è l’utilizzo dell’unico strumento che guida davvero i nostri figli attraverso un percorso etico ed appropriato: i valori. Anche se ci costa molto ammetterlo, il problema dei bambini di oggi è l’assenza di valori.

Perché il problema dei bambini di oggi è l’assenza di valori o l’avere valori distorti

Ci sono sempre stati i bulli. Ci sono sempre state le vittime. Bambini più timidi ed altri più estroversi. Bambini più innocenti ed altri più “maturi”. Bambini di 10 anni che cercavano di vedere quel film vietato ai minori del quale parlavano tanto gli adulti, o bambini negli angoli delle strade che si insultavano e che potevano arrivare anche alle mani.

Tuttavia, i bambini di ieri, ovvero noi adulti che oggi abbiamo dei figli, abbiamo un qualcosa che inizia a mancare ai nostri piccoli: una scala di valori. Alcuni bambini non sanno nemmeno cosa sia. Cosa è la perseveranza? L’empatia? Il rispetto? Ci perdiamo dentro le teorie di tante scuole educative, tante opinioni, tanti “diritti del bambino”, tanta libertà, tanta demagogia ed in più non abbiamo tempo. Tempo per parlare davvero con loro, per interessarci a ciò che pensano, a ciò che provano, non abbiamo tempo per giocare con loro.

Le cose devono essere messe in chiaro e bisogna ricordare che un individuo con valori precisi, nonostante i contrattempi, i dubbi e le tentazioni, alla fine, saprà sempre scegliere il percorso migliore. Di seguito puoi trovare una lista dei valori che dovrebbero sempre regnare in una famiglia:

Rispetto. Non si sta parlando di avere timore dei propri genitori. Rispetto non significa paura. Non si tratta di utilizzare punizioni fisiche. Il rispetto si ottiene con il legame, con l’esempio e con lo stesso rispetto. Ma anche con regole e limiti ben precisi. Senza dubbi o incertezze. Questa è la regola e stop. I bambini vedono che i genitori rimangono fermi sulle proprie decisioni ed in questo modo non si perderà di credibilità. E, chiaramente, rispetto per gli altri. Rispetto per i propri simili. È importante che capiscano il concetto: “Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te“. Così, semplicemente. E si, genitori di figli bulletti: infastidire o molestare costantemente gli altri è una forma di aggressione e di mancanza di rispetto e lo sono anche gli insulti ed il disprezzo.

-Empatia. È vero che esistono bambini che sono di per sé più empatici di altri. Che sono più sensibili nei confronti di ciò che li circonda. Altri, tuttavia, sono più introversi e tendono a chiudersi nel proprio mondo. Però, l’empatia può essere fomentata. Per farlo, bisogna utilizzare molto la comunicazione. A volte, le persone poco empatiche lo sono perché, in fondo, hanno dei problemi nel riconoscere e nel canalizzare le proprie emozioni. Pratica ed esercita l’intelligenza emotiva. Si, tuo figlio deve affrontare tutte le emozioni: devi lasciare che sia triste, che sia arrabbiato, che si senta frustrato, che abbia paura e, chiaramente, che provi allegria.

-Tolleranza. Tuo figlio non vive da solo nel mondo. Deve imparare fin da piccolo a vivere con il resto delle persone. La tolleranza ed il rispetto nei confronti delle differenze sono essenziali. Sicuramente, anche tuo figlio sarà uscito una volta da scuola lamentandosi del modo di essere di un compagno di classe. Bene, lì devi intervenire tu. Se la lamentela non è per un comportamento aggressivo, se è solo perché non gli piace come gioca o come parla, o perché non gli piace il suo modo di esprimersi, lì ci sei tu per spiegargli che è un dovere di tutti rispettare il modo di essere degli altri. Niente più.

Coerenza. Non puoi pretendere qualcosa da tuo figlio se tu stesso non lo fai. O chiedere una cosa ed il giorno dopo un’altra completamente opposta. Usa il buon senso.

-Sincerità. Se tu in primis menti a tuo figlio, lui crederà che la bugia è un qualcosa di accettabile. Devi fare in modo che capisca che la sincerità ti fa sentire bene con te stesso e con gli altri. Questo ti aiuterà a guadagnare anche più rispetto.

-Gratitudine. L’essere grato aiuterà tuo figlio a rafforzare le amicizie, in quanto gli altri lo apprezzeranno di più. Già sai che il miglior modo per inculcare questo valore è l’esempio. Puoi suggerire a tuo figlio di iniziare ad essere grato nei confronti dei suoi amici che fanno qualcosa per lui attraverso dei disegni, o dei messaggi di ringraziamento. Vedrai i risultati che otterrai.

– Umiltà. Molti dei problemi di oggi, quelli che riguardano la violenza dei più piccoli, hanno a che vedere con la prepotenza, con la mancanza di umiltà. Sono bambini che vogliono attirare disperatamente l’attenzione per via di una mancanza tremenda di affetto, o perché sono stati sopravvalutati o troppo protetti e che credono realmente di essere meglio degli altri. Attenzione. Nessuno vale più di nessun altro. Tutti commettiamo degli errori. La grandezza sta nel riconoscerli e questo non significa di certo abbassare la testa ed essere sottomessi. Questo è ciò che tuo figlio deve capire.

Senza dubbio, esistono molti altri valori importanti; lo sforzo, la perseveranza, la pazienza, ecc. Tutti sono importanti, però, alcune volte, per una buona convivenza con gli altri quelli sopraelencati sono l’essenziale.

Quando i bimbi sarannppo cresciuti, potrai approfittare del legame che hai creato con loro fin da quando erano piccoli. Loro ti ammirano, ti amano e non vogliono deluderti. Insegnando con l’esempio sarai già a metà dell’opera.

Quali sono per te i valori necessari da insegnare ad un bambino di oggi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste importanti informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara e se non puoi vedere i nostri aggiornamenti sulla home di Facebook, clicca sul pulsante “Segui“, poi “Mostra per primi“.

Tratto da Guia Infantil.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.