Gemelle di un anno finiscono in ospedale dopo aver subito un abuso, un’infermiera fa qualcosa di incredibile

Quella di  diventare genitori per la stragrande maggioranza del genere umano non è una tappa qualunque del ciclo della vita. Si tratta di un momento che non conosce eguali perchè si scoprono emozioni e sensazioni che, probabilmente, null’altro può regalare.

A volte, si può diventare madri o padri in maniera poco tradizionale. Quasi come felice conseguenza di un passaggio doloroso, dove altri non si sono dimostrati disposti o in grado di donare amore al proprio frutto.

Ed è proprio in questo solco che si inserisce la vicenda che ha visto protagoniste due piccole gemelle ed un’infermiera negli Stati Uniti.

Lei si chiama Jess Hamm  e lavora al Wolfson Children’s Hospital e, solo un anno fa, non poteva credere ai suoi occhi quando si è trovata di fronte ad uno scenario terribile.

Una bambina di un anno di nome Delilah era stata ricoverata presso la struttura sanitaria in condizioni complicate, al punto da rendere necessaria la terapia intensiva.

Delilah, però, non era sola dato che c’era anche la gemella in condizioni meno serie, ma anche lei malconcia. Entrambe avevano subito violenza da qualcuno. Non è mai stato possibile stabilire da chi, dato che non si è mai avuta traccia dei genitori naturali.

Delilah, a soli quattordici mesi, doveva fare i conti con fratture multiple a diverse ossa del corpo (cranio compreso).

La giovane infermiera, trovandosi di fronte ad una scena così straziante, ha dichiarato: “Il mio cuore era spezzato. Lottava tra la vita e la morte, ma ugualmente stringeva il mio dito”.

Un episodio che, da subito, suggeriva che si sarebbe potuto instaurare un legame speciale tra la donna e la bambina.

Era quello il momento in cui aveva capito che tra loro doveva nascere qualcosa ed infatti, non appena ristabilita, la giovane ha voluto avviare le pratiche d’adozione nei confronti delle due sorelle.

Carolina e Delilah oggi ridono, scherzano e sono piene di vita. A due anni si godono la possibilità di avere tutta la vita davanti, dopo aver rischiato di perderla troppo presto.

Jesse avrebbe voluto diventare madre, ma non aveva mai pensato all’adozione.

Adesso non riesce ad immaginare la sua vita senza di loro: così diverse nel modo di approcciarsi agli altri, ma così simili nell’averle cambiato l’esistenza in positivo.

Lei spera che in tanti possano leggere la sua storia e possano considerare l’opportunità di provare il piacere di diventare madre senza la necessità di passare attraverso la biologia.

Nel frattempo la storia di Carolina e Delilah sta facendo il giro del mondo.

Cosa ne pensi del grande gesto di questa amorevole infermiera? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa bellissima storia a lieto fine con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina facebook Curiosando si impara.

 

840 Condivisioni

Cosa ne pensi?


<
>