10 libri per riavviare il tuo cervello completamente

La magia dei libri consiste nella loro capacità di trasformare la nostra vita con alcuni fogli di carta. Le idee che trasmettono possono essere rivoluzionarie e al tempo stesso millenarie perché, anche se in molti le conoscono, quando noi le leggiamo per la prima volta sentiamo come di appartenere finalmente ad un selezionato gruppo di illuminati.

“Come ho fatto a non leggerlo prima?”, “Come mai non mi era venuto in mente?”. Quando sentiamo la necessità di farci queste due domande, sappiamo già che nulla sarà più come prima.

Sapiens. Da animali a dèi. Breve storia dell’umanità” di Yuval Noah Harari

Una breve storia dell’umanità. Con una piccola introduzione che riguarda la creazione dell’universo e del pianeta Terra, il libro si focalizza sulla nascita dell’Homo Sapiens e sulla sua evoluzione. “L’essere umano è violento per natura?”, si tratta di una delle prime domande che vengono poste, da qui, nel libro si intraprende un viaggio attraverso la nascita delle società, la scrittura, l’agricoltura, l’economia e persino la religione e ci dimostra che siamo molto più complessi di quanto pensiamo.

Homo deus. Breve storia del futuro” di Yuval Noah Harari

Si tratta del seguito di “Sapiens. Da animali a dèi. Breve storia dell’umanità” e ci mostra alcuni scenari che potremmo trovare entro alcuni anni o secoli. Forse la nuova religione sarà legata all’analisi dei dati e si tratterà di una pratica in cui tutte le aziende crederanno fermamente. Se possiamo migliorare il nostro copro con l’aiuto della tecnologia, cosa ci distinguerà come esseri umani nel futuro? Il libro di Yuval Noah è spaventoso, ma al tempo stesso pieno di speranza.

Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo” di Stephen Hawking

Lo scienziato più importante dei nostri giorni ci porta attraverso la storia dell’universo, dalla sua nascita fino al giorno d’oggi, dimostrando che la nostra conoscenza dell’universo è solo uno spettro di ciò che realmente esiste e succede.

Il blues dei buchi neri. Storia della scoperta delle onde gravitazionali” di Janna Levin

Con una narrazione simile a quella di un racconto, questa importante scienziata ha scritto uno dei libri più accattivanti di divulgazione scientifica:

“Da qualche parte nell’universo due buchi neri entrano in collisione: pesanti come stelle, ma non più grandi di una città, sono letteralmente buchi (cavità vuote) neri (con assenza totale di luce). Avvinti dalla gravità, nei loro ultimi secondi i buchi neri compiono insieme migliaia di rivoluzioni intorno al punto di contatto finale, facendo ribollire lo spazio e il tempo per poi schiantarsi l’uno contro l’altro e fondersi in un buco nero più grande. […]I buchi neri collidono nell’oscurità più completa. […]Nessun telescopio potrà mai osservare l’evento. […]Un astronauta che fluttuasse nelle vicinanze non vedrebbe nulla. […] Il suo apparato uditivo potrebbe a sua volta entrare in vibrazione. […] Sentirebbe l’onda. […]Nell’oscurità del vuoto potrebbe udire lo spaziotempo che vibra. […] Quando i buchi neri collidono, producono un suono.”

Freakonomics” di Steven D. Levitt e Stephen J. Dubner 

Si tratta di un libro che esplora l’economia nelle situazioni poco convenzionali ed illegali. La relazione tra la legalizzazione dell’aborto e l’aumento della violenza, tra i professori dell’università ed i lottatori di sumo, tutto è completamente unito e anche se il libro non ti trasformerà in un genio dell’economia, ti insegnerà ad identificare quei fili che uniscono il mondo.

1984” di George Orwell

Questo libro è stato scritto più di 60 anni fa e nel 2016, quando Donald Trump ha vinto le elezioni negli Stati Uniti, è stato uno dei libri più venduti. Dopo averlo letto, facilmente, ti renderai conto di quale sia la relazione tra il governo dell’uomo più potente del mondo e la distopia autoritaria del romanzo nel quale la verità viene manipolata ed addirittura dove ci condizionano a smettere di pensare per conto nostro.

Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo” di Aldous Huxley

L’altro lato della medaglia di “1984”. Questo romanzo ci mostra una società avanzata nella quale tutti sono felici, ma per esserlo bisogna rinunciare alla propria libertà di espressione e di pensiero, essere condizionati ancora prima di nascere. L’utopia di Huxley viene messa in discussione dalle buone maniere e dai metodi non convenzionali di miglioramento come società.

Sorvegliare e punire. Nascita della prigione” di Michel Foucault

Foucault è stato uno dei pensatori più originali del XX secolo e la polemica è presente in ognuno dei suoi testi, tuttavia, a volte il miglior modo di entrare nel suo pensiero è attraverso questo grande libro sulle prigioni e sul sistema repressivo nella società occidentale. Sembra un argomento estraneo a molte persone, ma nel leggerlo avrai molte rivelazioni sulla natura umana che non avresti mai pensato.

Finzioni” di Jorge L. Borges

I racconti di Borges sono il miglior modo per riavviare il tuo cervello attraverso la letteratura. Se credi che i romanzi ed i racconti servano solo per passare il tempo, questa piccola e perfetta selezione dell’autore ti dimostrerà quanto ti stia sbagliando. Specchi, biblioteche, labirinti ed autori falsi; tutte queste cose ti faranno mettere in discussione la tua esistenza ed al tempo stesso ti doneranno un nuovo punto di vista.

Il secondo sesso” di Simone de Beauvoir

La letteratura femminista è più importante che mai. Quando si pensava che la società avanzasse con un obiettivo comune, si è dimostrato che la donna continua ad avere un ruolo secondario nella politica globale e, molte volte, anche nella vita sociale. Esistono molti libri e scrittrici rilevanti per il femminismo attuale, però il libro di Simone de Beauvoir è una delle chiavi per iniziare.

Questi libri possono cambiare la tua vita, il tuo modo di capire la realtà, il nostro posto nell’universo e la maniera in cui ci relazioniamo. Quale aggiungeresti alla lista? Lasciaci un commento e condividi questi titoli con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

516 Condivisioni

Cosa ne pensi?


<
>