Una madre ha condiviso questa scioccante radiografia come avvertimento per tutti i genitori del mondo

A volte non sembra essere mai troppa l’attenzione che i genitori decidono di riservare ai propri figli, soprattutto quando sono piccolissimi. Persino il focolare domestico può riservare diverse insidie che rischiano di sforare nel dramma.

E proprio per legittimare questo tipo di visione, una mamma ha deciso di condividere un’esperienza di cui è venuta a conoscenza, pur non essendone diretta protagonista.

Il mezzo scelto ha sicuramente un impatto ad effetto: quella raffigurata in foto, infatti, è una radiografia che palesa la presenza di un oggetto sferico incastonato nel “lume” della gola di un bambino di cinque anni.

https://www.facebook.com/FinleeandMe/photos/a.219133604817029.57946.101232409940483/1438423039554740/?type=3&theater

Lei si chiama Angela Henderson, è una blogger e la sua pagina “Finlee and me” è seguita da decine di migliaia di persone.

L’esperienza è stata postata circa un anno fa, ma continua ad essere molto condivisa dato che rappresenta un fatto esemplificativo del come possano sorgere dei rischi dal nulla.

La cosa incredibile è che quella che sembra una pallina o comunque qualcosa di non alimentare è in realtà un chicco d’uva.

Un piacere per il gusto di tutti, un potenziale “boccone killer” per un bimbo.

Basta della frutta non tagliata a dovere o qualsiasi altro alimento per generare la necessità di un serio intervento chirurgico, in anestesia generale, per rimuovere l’ostruzione e far riprendere la normale vita ad una piccola creatura.

L’avvertimento è quello di sincerarsi sempre che i propri figli mastichino il cibo il più possibile e che vengano educati a farlo, perché a volte basta un colpo di tosse per risolvere la situazione, in altre c’è necessità di un intervento chirurgico, ma in altre ancora potrebbe non esserci nulla da fare.

E le cronache internazionali non mancano di parlare di tragedie in tal senso, per fortuna piuttosto raramente.

Non tutti sanno, ad esempio, che l’uva è la terza causa di morte tra i più piccoli per masticazione inadeguata. Sarebbe perciò opportuno tagliuzzarla il più possibile, in maniera tale da essere sicuri che il rischio sia pari a zero.

La stessa consistenza la hanno, ad esempio, i pomodori per i quali si raccomanda di utilizzare la stessa attenzione.

Eri a conoscenza di questo pericolo? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa informazione con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button