Non parlare con tua figlia del suo corpo. Un testo che fa riflettere

Non parlare con tua figlia del suo corpo, se non per insegnarle come funziona.

Non parlare con tua figlia del suo corpo. Non dirle nulla se ha perso peso. Non dirle nulla se ha preso peso. Se credi che il corpo di tua figlia sia eccezionale, non lo dire.

Di seguito puoi trovare alcune parole che potrebbero essere più opportune:

Sembri molto in salute!“, è una buona opzione. Oppure: “Sembri molto forte“. O ancora: “Si vede che sei felice: risplendi!“. Ancora meglio: fai dei complimenti su di lei che non abbiano nulla a che vedere con il suo corpo. Non fare nemmeno dei commenti sul corpo di altre donne. Nemmeno uno; né positivo né negativo.

Insegnale ad essere gentile con gli altri, però ad esserlo anche nei confronti di se stessa.
Non osare parlare di quanto odi il tuo corpo di fronte a tua figlia o parlare della tua nuova dieta. Meglio ancora, non fare diete di fronte a tua figlia. Compra alimenti salutari. Prepara cibo salutare. Però, non dire “per ora non sto mangiando carboidrati“. Tua figlia non deve pensare che i carboidrati siano una cosa brutta, perché avere vergogna di ciò che si mangia si trasforma solo in vergogna verso se stessi.

Incoraggia tua figlia a correre, perché questo la farà sentire meno stressata. Incoraggiala a salire sulle montagne, perché non esiste luogo migliore per esplorare la propria spiritualità se non la cima dell’universo. Incoraggiala a scalare pareti o ad andare in bicicletta perché ne ha paura, a volte potrebbe essere la cosa migliore.

Aiuta tua figlia ad amare il calcio, il canottaggio o l’hockey, perché lo sport rende un leader migliore e una donna più sicura di se stessa. Spiegale che non importa l’età che ha, non smetterà mai di sapere abbastanza su come giocare bene in squadra. Non farle mai praticare uno sport che non le piaccia del tutto.

Dimostrale che le donne non hanno bisogno degli uomini per spostare un mobile. Insegnale a cucinare. Passale la ricetta di quel dolce di Natale che faceva sempre tua madre. Trasmettile il tuo amore di trascorrere del tempo all’aria aperta.

Forse tu e tua figlia avrete delle gambe robuste o un torace troppo grande. È facile odiare queste parti del corpo quando sono così lontane dalla taglia zero. Non lo fare. Dì a tua figlia che con le proprie gambe, se volesse, potrebbe correre una maratona e che il suo torace non è nient’altro che una custodia perfetta per contenere dei polmoni forti. Può gridare, può cantare e può sollevare il mondo, se lo vuole.

Ricorda a tua figlia che la cosa migliore che può fare con il suo corpo è usarlo per trasportare la sua meravigliosa anima.

Cosa ne pensi di questi consigli? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste parole con altre mamme, soprattutto in un momento come questo in cui sembra che avere un corpo perfetto sia l’unica cosa che conta.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button