Digiunare per un giorno intero rigenera le cellule dell’organismo, lo dice la scienza

Il dibattito su quali siano i metodi più opportuni per organizzare la propria dieta o le fonti adeguate per assicurarsi i nutrienti migliori al proprio corpo resta sempre acceso. Si leggono fiumi di inchiostro sui giornali, si dicono tante parole nei salotti televisivi e i trend di ricerca di Google raccontano quanto l’argomento sia particolarmente posto sotto attenzione dalla popolazione mondiale.

Le posizioni di chi ha un’opinione sono spesso rigide e agli antipodi, ma c’è un qualcosa su cui sembrano concordare. Fasi di digiuno possono aiutare l’organismo dell’uomo.

A confermare questa tesi arriva uno studio secondo cui non ingerire cibo per un giorno riesce ad avere un’azione “anti-età” sulle funzionalità dell’apparato digerente.

Basterebbero ventiquattro ore di digiuno per rigenerare la capacità dell’intestino di produrre cellule staminali che sarebbero in grado di rimpiazzare quelle ormai logore.

L’esperimento è stato condotto su dei ratti, sia giovani che anziani, che rimanendo senza cibo per un giorno riuscivano in entrambi i casi ad avere un’azione rigenerante.

L’evidenza scientifica, riportata sul Cell Sterm Cell, ha inoltre messo in rilievo come attraverso il digiuno le cellule cambiassero comportamento. Stoppavano l’utilizzo dei carboidrati ai fini del reperimento di energia e iniziavano a bruciare grassi. E una volta iniziato a bruciare acidi grassi la loro funzionalità migliorava.

Le parole di vari scienziati impegnati nella ricerca hanno rivelato che il tutto, in attesa di conferme definitive,  si traduce nell’aver scoperto un metodo attraverso cui l’intestino può praticamente tornare ad “essere giovane“.

Si tratta di un dato davvero importante, poiché aver individuato un sistema in grado potenzialmente di garantire la rigenerazione delle cellule intestinali può essere non solo un qualcosa di consigliabile per individui in salute perfetta o quasi, ma anche un’applicazione da poter mettere in atto per pazienti interessati da patologie gravi a carico dell’apparato digerente o da infezioni gastro-intestinali.

L’idea che il digiuno possa dare luogo alla formazione di cellule staminali indifferenziate anche in altre aree del corpo sarà oggetto di studio. Un eventuale nuovo responso positivo potrebbe dare la conferma che esiste una nuova strategia per assicurare longevità alla funzionalità dell’organismo umano.

Va sottolineato come il messaggio che deve passare non loda o benedice il “digiuno ad oltranza“, ma eventualmente solo quello limitato a ventiquattro ore. L’organismo ha bisogno di essere alimentato e qualora si volesse intraprendere uno stile di vita alimentare per ottenere qualche tipo di risultato, ad esempio un dimagrimento, sarebbe opportuno rivolgersi ad un esperto nutrizionista, evitando di applicare dei metodi fai da te che rischierebbero di generare danni irreversibili al metabolismo e alla salute.

Commons Wikimedia/BruceBlaus

Ne avevi già sentito parlare? Cosa ne pensi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste interessanti informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara e se hai un account Pinterest puoi seguire la nostra nuova pagina con argomenti suddivisi per categorie QUI.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.