Un senzatetto si avvicina ad un bambino: il padre pensa che gli stia chiedendo dei soldi, ma il suo cuore si ferma quando scopre la verità

“Non giudicare mai dalle apparenze”. Tra gli insegnamenti che gli esseri umani hanno tratto dalla loro millenaria storia c’è, indubbiamente, il fatto che non bisogna mai farsi ingannare da quello che può sembrare qualcosa.  Tuttavia, l’uomo sbaglia per definizione e molto spesso cade nell’errore di trarre conclusioni senza preoccuparsi di indagare fino all’essenza delle cose.

Ph. Pixabay.com

Ad avvalorare questa tesi ed a invitare le persone a non fermarsi all’apparenza c’è Blanton O’Neal. Lui è il protagonista di una storia di cui, ovviamente, non va molto orgoglioso, ma che può rappresentare un esempio da trasmettere a tanta gente. Quando si trovò davanti alla scena in cui un uomo, visibilmente povero, si avvicinò a suo figlio, non aveva avuto dubbi su cosa stesse accadendo: quel senzatetto voleva dei soldi dall’undicenne Sean.

"Yesterday, as (my son) Sean and I traveled to NC for his soccer tourney we pulled off at a small gas station for a…

Posted by Spotlight on Wednesday, 13 June 2018

Avevano appena fatto una sosta in una stazione di servizio, giusto il tempo di bere qualcosa e l’uomo aveva mandato il bambino ad aprire l’auto mentre lui si apprestava a saldare il conto alla cassa. Mentre si accingeva ad uscire notò qualcosa: Sean stava parlando con un uomo afroamericano su una sedia rotelle, con le gambe amputate e probabilmente privo di fissa dimora.

Blanton vide il bambino dirigersi verso l’uomo e non aveva dubbi sul fatto che stesse ricevendo una richiesta di elemosina. Pensò di chiamarlo per evitare che lo infastidisse, ma capì che suo figlio stava avendo una conversazione con l’uomo e non appena salito in macchina si fece raccontare cosa fosse accaduto.

“Niente papà. Stavo solo chiedendo se aveva bisogno d’aiuto. Mi ha detto di no ringraziandomi per averlo chiesto” fu la risposta del bambino. Parole che scossero il padre, poiché capì di non essersi accorto che quell’uomo in carrozzina stava provando ad attraversare un parcheggio installato su un terreno ghiaioso e pieno di buche.

Il suo Sean, invece, era stato così uomo da notarlo. Blanton, forse colto da senso di colpa, si avvicinò al senzatetto chiedendogli se avesse bisogno di soldi, ma rispose: “No grazie, sto bene. Tuo figlio è un vero gentiluomo e mi ha dato tutto ciò di cui avevo bisogno oggi. Che Dio vi benedica”.

L’enorme sorriso riservato a Sean ha colpito particolarmente Blanton che ha voluto raccontare la vicenda su Facebook.

“L’ho fatto non perché voglio elogiare mio figlio, ma per raccontare la cattiveria che c’è nel nostro mondo. Riversiamo bile e odio su qualsiasi cosa, su ogni post e su ogni tweet. Abbiamo dimenticato di guardare il mondo attraverso gli occhi di un bambino”, ha scritto nel post.

La storia di Blanton rivela quanto sia importante non giudicare qualcuno a prima vista. Tutti noi dovremmo contribuire a rendere il mondo un posto migliore, cosa ne pensi? Salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano riflettere con questa storia. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.