Gli scienziati norvegesi hanno scoperto i benefici che offre imparare a nuotare da neonati

I neonati imparano a muoversi nell’acqua prima ancora di gattonare o camminare. Sono perfettamente adatti a questo ambiente e lo conoscono bene, in quanto hanno vissuto in un liquido simile per i nove mesi della gravidanza.

Un gruppo di scienziati dell’Università norvegese della scienza e della tecnologia, ha scoperto una serie di benefici che offre il fatto di insegnare a nuotare ai bimbi che hanno solo pochi mesi di vita.

Lo studio ha dimostrato che i bambini che nuotano a partire dai due o tre mesi di vita non solo hanno più confidenza con l’acqua fin dall’infanzia, ma aumentano anche le loro capacità fisiche e il loro equilibrio.

Lo studio ha coinvolto due gruppi di bambini di 5 anni appartenenti alla stessa classe sociale e che hanno ricevuto lo stesso tipo di educazione. In un gruppo c’erano solo bambini che avevano frequentato dei corsi di nuoto per due ore a settimana dall’età di 2-3 mesi, fino a quando avevano circa 7 mesi. Mentre i bambini dell’altro gruppo non avevano mai partecipato a nessun corso di nuoto infantile.

Ai bambini è stato chiesto di realizzare degli esercizi legati all’equilibrio. Hanno saltato con la corda. hanno camminato sulle punte dei piedi, si sono mantenuti in equilibrio su una gamba e altre attività simili.

Per i ricercatori i risultati sono stati chiari sin da subito.

“Abbiamo visto molto chiaramente che i bambini che avevano nuotato da piccoli riuscivano a ottenere dei risultati migliori negli esercizi legati all’equilibrio e alla capacità di raggiungere le cose”, ha affermato Sigmundsson, lo scienziato a capo della ricerca.

Principali benefici del nuoto neonatale

1# Oltre a rinforzare la relazione tra il piccolo e il proprio genitore, l’acquaticità neonatale offre i seguenti vantaggi:

1# Aiuta il bimbo a rilassarsi: il nuoto favorisce l’appetito, il buon umore e concilia il sonno.

2# Sviluppo psicomotorio: il bambino si muove liberamente nell’acqua e inizia ad acquisire nozioni di distanza.

3# Apparato locomotore: migliora la mobilità e le prestazioni muscolari.

4# Sistema cardiorespiratorio e immunitario: il nuoto ha dimostrato di rinforzare il cuore, i polmoni e le difese immunitarie del bambino.

5# Intelligenza: l’acqua stimola la capacità di gioco del bambino che in futuro avrà un impatto positivo sull’apprendimento.

6# Socializzazione: il contatto con altri bambini in piscina aiuta a migliorare i rapporti sociali. Il bambino imparerà a comunicare più fluentemente e a svolgere attività di gruppo.

Cosa ne pensi di questa attività per i neonati? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button