La Vergine velata, una gemma artistica italiana avvolta da un velo di marmo trasparente

Esistono busti di marmo molto simili a questo che raffigurano donne velate e che si trovano in Canada, negli Stati Uniti, in Irlanda e in Inghilterra. Ma nessuno di questi è stato meticolosamente realizzato come la Vergine velata di Strazza.

Probabilmente, non è famosa quanto il Cristo velato di Sanmartino che si trova nella cappella Sansevero di Napoli, ma la Vergine velata di Strazza è un’altra scultura eccezionale che rappresenta la Vergine Maria coperta da un sudario trasparente, il quale è stato scolpito nello stesso pezzo di marmo che ritrae l’intera figura.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2274379726109102&set=a.1393061027574314&type=3&theater

La maestria di questo scultore italiano, capace di creare un velo che copre la testa e il viso della Vergine che sembra realmente “trasparente“, ha fatto meritare a questa opera un posto di rilievo nella storia della scultura occidentale.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2215437575211831&set=a.587980434624228&type=3&theater

Strazza nacque nel 1818 a Milano e, oltre al fatto che scolpì questa meravigliosa opera d’arte a Roma intorno al 1850, si hanno ben poche informazioni rigurdanti questa scultura.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205038552549773&set=a.1234942559973&type=3&theater

Si pensa che il capo della Vergine inclinato verso il basso e gli occhi chiusi, possano rapprensentare un completo assorbimento nella preghiera e un silenzioso dolore. Il suo viso presenta dei tratti straordinariamente realistici, tra cui le trecce, che mostrano dei dettagli che dintinguono questa Vergine da molte altre.

https://www.facebook.com/LaFedeItaliana/photos/a.514364712235079/708781322793416/?type=3&theater

Il marmo utilizzato per la realizzazione di questa straordianaria opera è quello di Carrara, all’epoca era uno dei materiali preferiti dagli scultori per via della sua morbidezza e della sua traslucenza che permettevano di creare dei dettagli intricati e dei drappeggi fluenti.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=244411839370495&set=a.120585538419793&type=3&theater

Nel 1856, la scultura venne inviata in Canada al vescovo John Thomas Mullock, il quale annotò sul proprio diario: “Ho ricevuto da Roma una bellissima statua della Beata Vergine Maria in marmo di Strazza. Il volto è velato e la figura e le caratteristiche sono perfettamente dettagliate. È una perfetta gemma d’arte”.

https://www.facebook.com/sculturaitalianaottocento/photos/a.621887004565231/621889091231689/?type=3&theater

Dopodiché, la scultura venne trasferita nel convento delle Suore della Presentazione nella provincia di Terranova e Labrador, in Canada, e ancora oggi si trova in questo luogo.

Conoscevi questa meravigliosa opera d’arte? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button