In India, le donne piantano 111 alberi ogni volta che nasce una bimba

Dal 2006, nel villaggio di Piplantri che si trova nello stato del Rajasthan, in India, una recente usanza locale invita le donne a piantare più di 100 alberi ogni volta che nasce una bambina.

Questa tradizione è nata dopo che l’ex capo del villaggio, Shyam Sundar Palatal, perse la propria figlia quando era ancora molto piccola. Per questo, l’uomo ha voluto che si rendesse omaggio alla vita di ogni bambina appena nata, piantando in suo onore 111 alberi.

Di fatto, in ogni altro villaggio dell’India la nascita di una figlia femmina viene considerata come un onere per la famiglia, per via della dote che dovrà sborsare in futuro. Ma a Piplantri tutto questo viene visto come una benedizione.

Le piccole, le loro famiglie e tutti gli abitanti del villaggio si prendono cura di questi alberi, inoltre viene creato per le famiglie un fondo fiduciario di 31 mila rupie (circa 400 €), il quale rimarrà bloccato per 20 anni e potrà essere utilizzato come dote per il matrimonio delle ragazze.

Un altro aspetto molto importante di questa meravigliosa tradizione è che alle bimbe viene garantita l’istruzione fino ai 18 anni, l’età minima per cui è possibile sposarsi legalmente.

Potrebbe interessarti La donna che ha fatto annullare più di 850 matrimoni di spose bambine in Africa

La tradizione di celebrare la nascita di ogni bambina piantando degli alberi, oltre a essere un beneficio per l’ambiente è anche di grande aiuto per queste donne che avranno la possibilità di studiare per garantirsi un futuro migliore.

Cosa ne pensi di questa meravigliosa iniziativa? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button