Cantare nutre il cervello infantile. La voce, il primo strumento musicale

Da alcuni anni a questa parte, siamo immersi in un mondo che corre molto velocemente e, spesso, dimentichiamo le cose più semplici e naturali che da sempre hanno arricchito il mondo dei bambini, come per esempio i giochi, i racconti e le canzoni.

Per questo motivo, vale la pena sapere cosa ne pensa la scienza sugli effetti del canto nei bambini più piccoli.

I ricercatori sostengono che la musica, eseguita e non ascoltata, sia uno degli strumenti più potenti e completi per lo sviluppo dei bambini e dei ragazzi. Ma cosa si può fare quando un bambino è ancora troppo piccolo per imparare a suonare uno strumento musicale? La risposta è molto semplice ed è la voce.

Esiste un motivo ben preciso se le canzoni per bambini risultano essere tanto importanti nella tradizione culturale di tutti i paesi del mondo. Si tratta di un bisogno universale e, ora, tutto questo è stato studiato in una ricerca realizzata da Thomas Blank e Karl Adamek presso l’Università di Münster, in Germania.

Lo studio ha coinvolto 500 scuole dell’infanzia ed è stato realizzato in collaborazione con il Dipartimento della Salute Pubblica. Grazie alla ricerca si è potuto constatare che l’88% dei bambini che frequentavano scuole in cui si cantava con frequenza erano preparati per affrontare la scuola, a differenza del 44% di quelli che si trovavano in scuole in cui si cantava meno.

Lo studio ha dimostrato che cantare e giocare cantando stimola lo sviluppo fisico, mentale e sociale dei bambini molto più di quanto si pensava, inoltre, è molto importante per la maturazione cerebrale, per lo sviluppo del linguaggio, per lo sviluppo dell’intelligenza sociale e per il controllo della rabbia.

Cantare è un beneficio per tutti i bambini, tuttavia, lo è in modo ancora più speciale per coloro che vivono in situazioni di svantaggio sociale (violenze familiari, scarse risorse economiche, immigrazione).

Di fatto, è difficile dare un valore agli innumerevoli benefici di un’attività che coinvolge il corpo, le emozioni e la mente, tuttavia, una possibile spiegazione l’hanno fornita degli studi neurobiologici e fisiologici che mostrano che cantare produce ormoni del benessere e riduce le cause scatenanti dell’ira.

Allo stesso modo, è facile dedurre che le canzoni per bambini che implicano il gioco, come per esempio il girotondo, che hanno un determinato ritmo e che richiedono l’esecuzione di più abilità diverse contemporaneamente, possono potenziare ancora di più le connessioni neurali e la maturazione delle strutture cerebrali di base.

Potrebbe interessarti Se vuoi un figlio sveglio, togligli il tablet e dagli una chitarra

Eri a conoscenza degli enormi benefici che può avere il canto sui più piccoli? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

3K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>