Questo albero di ulivo ha tra i 2000 e i 4000 anni e continua a produrre olive

L’ulivo (olea europaea), è una delle specie vegetali più resistenti al mondo, grazie a questa particolare caratteristica e ai saporiti frutti che produce, questo albero ha accompagnato l’umanità lungo il corso della storia.

Di fatto, le sue origini sono antecedenti a quelle dell’uomo, poiché sono stati ritrovati dei fossili di alberi nella regione che corrisponde alla nostra odierna Italia e in altre parti del bacino del Mediterraneo, che risalgono all’era dell’oligocene.

Nonostante si stimi che l’uomo abbia iniziato a coltivarlo circa 7000 anni fa, pezzi di legno di ulivo e di noccioli di olive sono stati scoperti in tombe antiche, originarie della prima fase dell’età del bronzo, intorno al 3000 a.C. Inoltre, risalenti alla stessa epoca, esistono anche le prove certe del commercio delle olive nell’isola di Creta.

Grazie all’estrema resistenza di questi meravigliosi alberi, ancora oggi possiamo trovare nel mondo degli esemplari millenari, proprio come l’antico ulivo monumentale millenario che si trova sull’isola di Creta, in Grecia, in un paese situato vicino a Chiana, nella località di Vouves.

La sua età esatta è difficile da determinare, poiché, nel corso degli anni ha perso il durame del proprio tronco, ovvero la parte legnosa non più vitale che si trova al suo interno. Tuttavia, secondo l’analisi degli anelli, questo stupendo ulivo sta offrendo i suoi frutti da almeno 2000 anni. Mentre, gli studiosi dell’Università di Creta affermano che supera i 4000 anni di vita.

Un’altra grande peculiarità di questo favoloso albero è che, ancora oggi, continua a produrre delle deliziose olive. Il governo greco, nel 1997, ha dichiarato questo albero come monumento naturale protetto e nel 2009, nella stessa località, è stato inaugurato un museo dell’ulivo. Inoltre, i suoi rami sono stati utilizzati per realizzare le corone per i vincitori delle Olimpiadi di Atene del 2004 e delle Olimpiadi di Pechino del 2008.

Potrebbe interessarti Il più grande “fiume di fiori” dell’Olanda, dove ogni anno sbocciano 7 milioni di boccioli colorati

Avevi mai sentito parlare di questo albero tanto antico? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

2K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>