“Non voglio che viva l’inferno che sto vivendo io”: dice il biglietto lasciato insieme ad una bebé abbandonata

La piccola è stata lasciata fuori dalla porta di un’associazione cristiana con una coperta, un biberon con del latte e il triste messaggio di addio. L’hanno chiamata Maria Maddalena e crescerà sapendo che sua madre voleva solo il meglio per lei.

Ognuno di noi fa le proprie scelte in base al proprio vissuto ed ai propri sentimenti e nessuno deve assolutamente sentirsi in diritto di giudicarle, soprattutto quando non ha la minima idea dei motivi che ci hanno portato a prendere tali decisioni. Questo è proprio quello che pensa Padre Omar, il sacerdote che gestisce un’associazione no-profit chiamata Asociación de las Bienaventuranzas che si trova a Villa María del Triunfo, in Perù, il quale, di recente, ha accolto a braccia aperte e senza alcun pregiudizio una neonata che era stata abbandonata fuori dalla sua porta.

https://www.facebook.com/AsociaciondelasBienaventuranzas/photos/pcb.3198435036909714/3198434930243058/

La piccola è stata lasciata fuori dall’associazione con una coperta, con un biberon pieno di latte e con un triste messaggio di addio: “Non voglio che viva l’inferno che sto vivendo io“.

https://www.facebook.com/AsociaciondelasBienaventuranzas/photos/pcb.3198435036909714/3198434933576391

Così, Padre Omar ha raccontato l’accaduto sulla pagina Facebook dell’associazione scrivendo: “Oggi l’hanno lasciata fuori dalla porta di casa. L’abbiamo chiamata Maria Maddalena, che è la Santa del giorno. Noi non giudichiamo nessuno, per favore, non farlo nemmeno tu. Pregate solo per la sua mamma e per noi, affiché non ci manchi mai la provvidenza per poter continuare ad aiutare chi ne ha bisogno. Ricorda che ogni tipo di aiuto è il benvenuto“.

https://www.facebook.com/AsociaciondelasBienaventuranzas/photos/pcb.3198435036909714/3198434910243060

In seguito il sacerdote ha aggiunto: “Le persone attraversano dei gravi momenti di disperazione e, normalmente, non sappiamo cosa sta accadendo a qualcuno. Per questo vi chiedo di non giudicare chi fa questo perché non sappiamo cosa gli sta succendendo“.

https://www.facebook.com/AsociaciondelasBienaventuranzas/photos/pcb.3198435036909714/3198434956909722

In questo caso si capisce che la mamma di questa bimba sta veramente vivendo una situazione terribile, si percepisce dalla tristezza e dall’angoscia che mostrano le sue parole. Fortunatamente, la sua piccola è finita in buone mani e ci saranno sempre delle persone amorevoli che si prenderanno cura di lei.

https://www.facebook.com/AsociaciondelasBienaventuranzas/photos/pcb.3198435036909714/3198434920243059

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Tu cosa ne pensi? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button