“Non voglio che viva l’inferno che sto vivendo io”: dice il biglietto lasciato insieme ad una bebé abbandonata

La piccola è stata lasciata fuori dalla porta di un’associazione cristiana con una coperta, un biberon con del latte e il triste messaggio di addio. L’hanno chiamata Maria Maddalena e crescerà sapendo che sua madre voleva solo il meglio per lei.

Ognuno di noi fa le proprie scelte in base al proprio vissuto ed ai propri sentimenti e nessuno deve assolutamente sentirsi in diritto di giudicarle, soprattutto quando non ha la minima idea dei motivi che ci hanno portato a prendere tali decisioni. Questo è proprio quello che pensa Padre Omar, il sacerdote che gestisce un’associazione no-profit chiamata Asociación de las Bienaventuranzas che si trova a Villa María del Triunfo, in Perù, il quale, di recente, ha accolto a braccia aperte e senza alcun pregiudizio una neonata che era stata abbandonata fuori dalla sua porta.

Posted by Asociación de las Bienaventuranzas on Wednesday, 22 July 2020

La piccola è stata lasciata fuori dall’associazione con una coperta, con un biberon pieno di latte e con un triste messaggio di addio: “Non voglio che viva l’inferno che sto vivendo io“.

Posted by Asociación de las Bienaventuranzas on Wednesday, 22 July 2020

Così, Padre Omar ha raccontato l’accaduto sulla pagina Facebook dell’associazione scrivendo: “Oggi l’hanno lasciata fuori dalla porta di casa. L’abbiamo chiamata Maria Maddalena, che è la Santa del giorno. Noi non giudichiamo nessuno, per favore, non farlo nemmeno tu. Pregate solo per la sua mamma e per noi, affiché non ci manchi mai la provvidenza per poter continuare ad aiutare chi ne ha bisogno. Ricorda che ogni tipo di aiuto è il benvenuto“.

Posted by Asociación de las Bienaventuranzas on Wednesday, 22 July 2020

In seguito il sacerdote ha aggiunto: “Le persone attraversano dei gravi momenti di disperazione e, normalmente, non sappiamo cosa sta accadendo a qualcuno. Per questo vi chiedo di non giudicare chi fa questo perché non sappiamo cosa gli sta succendendo“.

Posted by Asociación de las Bienaventuranzas on Wednesday, 22 July 2020

In questo caso si capisce che la mamma di questa bimba sta veramente vivendo una situazione terribile, si percepisce dalla tristezza e dall’angoscia che mostrano le sue parole. Fortunatamente, la sua piccola è finita in buone mani e ci saranno sempre delle persone amorevoli che si prenderanno cura di lei.

Posted by Asociación de las Bienaventuranzas on Wednesday, 22 July 2020

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Tu cosa ne pensi? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

0 Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.