Due escursionisti hanno salvato una cagnolina che si era persa da due settimane su una montagna innevata

Lo scorso febbraio Ciara Nolan e Jean Francois Bonnet, due medici che vivono a Wicklow, in Irlanda, stavano facendo un’escursione sul monte Lugnaquilla, la cima più elevata dei Monti Wicklow, e quando si avvicinarono alla vetta trovarono una cagnolina che stava quasi per morire congelata.

La bella golden retriever era accucciata vicino ad una roccia nel tentativo di ripararsi il più possibile dal freddo ed era esausta al punto di non riuscire nè a muoversi nè ad abbaiare.

Così, Ciara e Jean Francois avvolsero la piccola con alcuni dei loro indumenti per riscaldarla un po’, le offrirono qualcosa da mangiare e provarono a farla camminare, ma purtroppo non riusciva nemmeno a reggersi in piedi e, per questo, il giovane se la mise sulle spalle e, nonostante le pessime condizioni meteorologiche, si incamminarono per raggiungere il luogo in cui avevano parcheggiato la macchina che si trovava a circa 10 km di distanza.

Dopo essere arrivati a casa e dopo essersi riposati, i due si misero in contatto con i volontari di un gruppo di soccorso per animali della zona, i quali riuscirono immediatamente a rintracciare i proprietari che, dopo due settimane di ricerche, avevano quasi perso le speranze di poterla rivedere.

Durante un’intervista Erina O’Shea Goetelen, la proprietaria della cagnolina, ha raccontato che due settimane prima, lei insieme al proprio marito, ai loro due figli e ai loro due cani, un pastore tedesco di nome Holly e la golden retriever chiamata Neesha, erano andati a fare un’escursione in montagna. Ad un certo punto, mentre stavano per tornare, i due cani videro un cervo e cominciarono a corrergli dietro facendo perdere le proprie tracce e, sebbene provarono a cercarli per diverso tempo, non riuscirono a trovarli.

Il giorno successivo Holly rientrò a casa da solo, ma Neesha continuava ad essere dispersa, per questo la famiglia fece numerosi appelli e ritornò più volte in zona per cercarla impiegando persino un drone, però senza ottenere risultati. Alla fine, quando avevano quasi perso le speranze, ricevettero la telefonata di Ciara ed Erina disse che non avrebbero potuto essere più felici e che non sapevano come fare per ringraziare i due angeli che avevano portato in salvo la loro amata amica.

@jeanfrancoiswillem

#dog #lostdog #rescue #mountain #pet #ireland #lost #dublin @ciaranolan05

♬ Surrender – Natalie Taylor

Di fatto, non si sa esattamente come Neesha abbia fatto a sopravvivere per ben 15 giorni a temperature tanto basse, ma, per fortuna, grazie a Ciara e Jean Francois questa storia ha potuto avere un bel lieto fine.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi del loro gesto? Condividi il contenuto e sSeguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.