È passato dal pulire i bagni e i tavoli in un McDonald’s all’essere milionario in meno di 3 anni

Quando si è molto giovani si possono fare migliaia di sogni sul futuro, il tutto dipende dalle proprie abilità e dalle proprie passioni, poiché alcuni desiderano diventare delle stelle nel mondo dello spettacolo, altri vorrebbero essere dei calciatori famosi e altri ancora sognano di poter conseguire quel titolo di studio che permetterà loro di praticare una determinata professione.

Tuttavia, fin da quando era solamente un bambino che si era da poco trasferito dal Sud Africa al Regno Unito con la propria madre, il sogno di Robert Mfune è sempre stato quello di diventare un milionario e, dopo aver fatto del proprio meglio per far sì che tutto questo si potesse avverare al più presto, oggi, a soli 25 anni, è conosciuto nel mondo della finanza per essere un autentico genio.

Quando aveva 16 anni iniziò a lavorare part-time per un ristorante della catena di McDonald’s della città di Southampton, in Inghilterra, dove viveva in una modesta casa con la propria madre. Di mattina frequentava la scuola, mentre il pomeriggio, o la sera, si recava sul proprio posto di lavoro dove le sue mansioni prevedevano le pulizie del locale e dei bagni.

Allo stesso tempo, essendosi da poco appassionato al mondo della finanza, decise di iniziare a frequentare un corso sugli investimenti finanziari. In seguito, un anno più tardi, ebbe l’opportunità di entrare come stagista in una società finanziaria dove, tra una commissione e l’altra, riuscì a carpire dai vari trader molti i segreti sulle opzioni binarie.

Robert, avendo assorbito tutte le informazioni come una spugna, a 17 anni aprì un account a nome di sua madre e cominciò ad investire i suoi pochi risparmi guadagnati con il lavoro da McDonald’s. Tuttavia, la mamma del ragazzo non era per nulla entusiasta della nuova passione del figlio minorenne e, per questo, ad un certo punto gli disse che avrebbe dovuto chiudere l’account.

Così, ritornò a dedicarsi agli studi e al lavoro al ristorante, fino a quando, all’età di 18 anni, decise di aprire una posizione finanziaria, questa volta a suo nome, e di lasciare il proprio impiego. Le borse non sembravano avere segreti per il giovane, infatti cominciò fin da subito a vedere degli enormi risultati, al punto che all’età di 19 anni riuscì a guadagnare il suo primo milione.

Facebook/Robert Mfune

La prima cosa che fece fu quella di acquistare un’auto per sua madre e una bella casa per entrambi, dopodiché volle togliersi lo sfizio di possedere una macchina lussuosa e si comprò un’appariscente Bentley color oro dal valore piuttosto elevato.

Durante un’intervista Robert ha raccontato che: “Mia madre era molto orgogliosa di me, ma si era arrabbiata per tutta quella ostentazione, soprattutto per l’automobile“.

Ed ha aggiunto: “Andare a scuola, a lavorare da McDonald’s, fare le commissioni per i trader e fare trading da casa è stato il periodo più difficile della mia vita. È proprio come andare all’università con le tasse che paghi e i prestiti che prendi, se vuoi diventare grande devi soffrire per qualche anno“.

Ad oggi è il fondatore e direttore di una grande etichetta discografica britannica chiamata New Heights Entertainment che opera anche come una divisione di Sony Music Africa. Il giovane, grazie al suo talento e alla sua forza di volontà, è riuscito a raggiungere i propri obiettivi e a realizzare il suo grande sogno.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi della sua storia? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA