Dopo essersi trasferito nella sua nuova casa, quest’uomo ha trovato un cane legato e rinchiuso nel seminterrato

È molto difficile capire come alcune persone possano fare del male di proposito al prossimo, soprattutto quando si tratta di creature indifese che, nonostante tutto, riescono a non perdere la fiducia negli esseri umani. La storia di questa bella cagnolona risale a qualche anno fa, quando un uomo, dopo aver comprato la sua nuova casa a St. Louis, nello stato del Missouri, si trasferì per iniziare a sgomberare e a fare dei lavori dopo che era rimasta disabitata per parecchio tempo.

Quando il nuovo proprietario aprì la porta del seminterrato, si ritrovò davanti ad una femmina di pitbull bianca e nera che era stata incatenata alla rinchiera della scala e che, vista la ridotta lunghezza della catena, poteva muoversi molto poco e riusciva ad arrivare solamente al secondo gradino.

YouTube/Stray Rescue of St.Louis Official

Non sapendo come agire, l’uomo decise di chiedere aiuto agli operatori di Stray Rescue of St Louis, un rifugio che si occupa della salute e del benessere degli animali abbandonati, i quali, prima di ricevere quella chiamata, erano convinti di aver già visto e  sentito di tutto ma, sfortunatamente, dovettero ricredersi.

Al telefono l’uomo disse: “Ho appena comprato una casa e c’è un pitbull incatenato nel seminterrato. Non so da quanto tempo sia rinchiuso laggiù“.

YouTube/Stray Rescue of St.Louis Official

In men che non si dica, Natalie Thomson e altri suoi colleghi del rifugio si diressero sul posto, dove trovarono la dolce cagnolona rinchiusa e legata al buio, in un ambiente completamente sporco e pieno di oggetti di tutti i tipi, ma senza nennemo una ciotola per il cibo o per l’acqua.

YouTube/Stray Rescue of St.Louis Official

Nessuno sapeva da quanto tempo fosse là sotto, ma, nonostante questo, la cucciolotta non sembrava aver perso la fiducia negli esseri umani e come vide i suoi salvatori iniziò subito a scodinzolare felice. In seguito, quando la liberarono dalla catena e la portarono finalmente all’aria aperta, la bella cagnolona iniziò a salutare tutti i presenti e a saltare dalla gioia.

YouTube/Stray Rescue of St.Louis Official

Proprio per questi suoi grandi salti, gli operatori del rifugio decisero di chiamarla Jumping Bean, come i particolari fagioli saltatori messicani. Dopodiché, venne portata presso la struttura di Stray Rescue, dove controllarono il suo stato di salute e dove constatarono che aveva all’incirca tre anni di vita.

Di seguito il video del salvataggio:

In seguito, la dolce Jumping Bean rimase all’interno del rifugio per qualche tempo, ma ben presto riuscì a trovare delle persone amorevoli che la accolsero a braccia aperte nella loro casa.

Visto che la maggior parte delle porte e delle finestre delle case del quartiere in cui era stata abbandonata Jumping Bean erano state sbarrate, Natalie pensò che potesse essere stato un occupante abusivo a lasciare la cagnolona in quelle condizioni.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi della sua storia? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button